Quando si andava in spiaggia sul Po

Mentre arriva l'autunno, queste fotografie che arrivano dal passato, per raccontare quando i fiumi di Torino erano balneabili e chi non poteva raggiungere la Liguria e le spiagge approfittava delle rive del Po, della Stura e del Sangone (lungo la Dora sorgevano le industrie ed era per questo meno ambito; per questa stessa ragione, i bagni erano a monte della città, da Moncalieri fino all'altezza delle attuali Molinette, e non a valle, dove venivano versati nel fiume gli scarichi della città e delle sue industrie). Lungo il Po sorgevano veri e propri stabilimenti balneari, con ombrellini, sdraio e, nei casi di maggior lusso, con piscina propria, oltre alle acque del fiume. I bagni più belli, i Bagni Lido Savoia e i Bagni Diana, si trovavano sulla riva destra del Po, all'altezza, più o meno di Italia 61, ma sull'altro lato; avevano alle spalle la collina e in lontananza, guadando verso nord, la guglia della Mole Antonelliana (davanti la macchia verde che ci sarebbe

Regio Opera Festival e Pianoforte per natura: musica dal Teatro Regio e alla Reggia di Venaria

Ci sono anche la musica classica e l'opera, in scenari fascinosissimi e aulici, nella ripresa delle attività culturali di Torino. Il Teatro Regio lancia il Regio Opera Festival. A difesa della Cultura, dal 15 giugno al 22 settembre 2021 nel cortile del Palazzo dell'Arsenale, recentemente restaurato grazie al sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo, di Intesa Sanpaolo e della Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino; nella Cascina Medici del Vascello, nel cuore del Potager Royal della Reggia di Venaria Reale, dal 10 al 19 giugno 2021 si terrà Pianoforte per natura, rassegna in cinque recital organizzata con Lingotto Musica, che darà spazio a cinque giovani pianisti.

Regio Opera Festival Pianoforte per natura


Due manifestazioni che invitano all'ascolto della musica classica e dell'opera non solo da scenari insoliti, ma anche con programmi eclettici. A Venaria Reale, la rassegna musicale si inserisce nel cartellone di LaVenariaGREEN, dedicato "alle tematiche di natura, paesaggio, ambiente e sostenibilità, che propone un ampio e variegato palinsesto di eventi e attività da vivere negli splendidi spazi della Reggia e dei Giardini". Proprio per questo, il programma propone numerose opere dedicate o ispirate alla natura, "oscillando tra severe geometrie bachiane, rivisitazioni jazzistiche di grandi successi della canzone italiana e trovando il proprio baricentro nella grande letteratura dell'Ottocento". Ad aprire Pianoforte per natura, il 10 gugno 2021, Gloria Campaner, giovane pianista veneta, già protagonista, con Alessandro Baricco, della miniserie I migliori anni della nostra vita, realizzata da Lingotto Musica per il proprio canale YouTube nei mesi del lockdown; per lei musiche di Beethoven e Chopin. Il programma seguirà con Emanuil Ivanov, che eseguirà musiche di Brahms, Busoni e Ravel (11 giugno 2021); Guido Tongiorgi, che suonerà Gregori, Ellington, Gershwin, Miller, Mina, Pizzi, Reinhardt (12 giugno 2021); Giuseppe Guarrera, con musiche di Musorgskij, Rachmaninov e Schumann; chiuderà la rassegna Claire Huangci, con un programma dedicato a Bach e Beethoven/Liszt (19 giugno 2021). Tutti i concerti inizieranno alle ore 18.30 e dureranno circa un'ora; il biglietto costa 12 euro, ridotto 10 euro (posessori tessera Abbonamento Musei) e 6 euro (under 26 anni); l'accesso sarà dalla Torre dell'Orologio, in piazza della Repubblica 4. La Reggia di Venaria consiglia l'acquisto dei biglietti online, al link ecm.coopculture.it

Nel Cortile del Palazzo Arsenale, in via dell'Arsenale 22, Regio Opera Festival. A Difesa della Cultura offrirà quattro mesi di opere, concerti e appuntamenti per le famiglie. Il programma preparato dal direttore artistico Sebastian F. Schwarz "propone sei opere, di cui due cammei settecenteschi, dieci concerti, due opere per bambini e una lezione aperta di avvicinamento al canto corale". Il 15 giugno 2021, alle ore 21, l'opera L'elisir d'amore di Gaetano Donizetti aprirà la rassegna (sarà replicata il 18 e 20 giugno, sempre alla stessa ora), seguita poi da Madama Butterfly di Giacomo Puccini (3, 7 e 9 luglio ore 21); Pagliacci di Ruggero Leoncavallo (7, 10 e 12 agosto ore 21); Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini (11, 15 e 18 settembre ore 21). "In mezzo ai titoli del grande repertorio brillano due gustosissimi cammei settecenteschi, diretti antenati di quello che è poi diventato il genere dell'opera buffa" scrive il comunicato stampa "Sarà come vedere (quasi) la stessa storia – una storia di riscatto ed emancipazione femminile piena di gag e situazioni comiche – attraverso le penne di due autori: Giovanni Battista Pergolesi per La serva padrona (17 e 20 luglio ore 21), e Georg Philipp Telemann per Pimpinone o le nozze infelici (24 e 27 luglio ore 21), mai eseguito a Torino".

Oltre alle opere liriche, til programma propone, il 12 luglio alle ore 21, un omaggio a Giorgio Strehler a cento anni dalla sua nascita: Strehler 100. Parole e musica per Giorgio Strehler ripercorre, attraverso lettere autografe, brani teatrali e appunti di prove, la vita artistica del grande regista. In scena, tre attrici molto legate al suo lavoro: Margherita Di Rauso, Andrea Jonasson e Pamela Villoresi, con la regia di Lluís Pasqual, altro grande inventore di teatro che di Strehler fu assistente in gioventù. E poi molta musica, con l'appuntamento clou del 30 luglio per il Concerto di mezza estate con Orchestra e Coro Teatro Regio Torino. Il programma è lungo intenso, lo trovate sul sito del Teatro Regio, www.teatroregio.torino.it, da dove potrete comprare anche i biglietti per i diversi spettacoli, con diverse Card che consentiranno di avere forti riduzioni per l'acquisto di più spettacoli, e dove troverete tutte le informazioni.

Il Teatro Regio continua il suo impegno con la comunità e annuncia che anche l'incasso delle prove generali delle quattro opere in programma sarà devoluto, come già in passato, ad associazioni che lavorano in Piemonte. Gli incassi delle prove generali di L'elisir d'amore andranno a Il Giardino del Sole, per la realizzazione di un'area giochi nel piazzale antistante l’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino; quelli di Madama Butterfly a Fermata d'Autobus Associazione Onlus per la comunità residenziale Fragole Celesti per le donne vittime di violenza; gli incassi di Pagliacci sosterranno la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus di Candiolo, in particolare l'acquisto di una nuova apparecchiatura per la Tomotherapy, per i trattamenti radioterapici ai pazienti oncologici; Il barbiere di Siviglia appoggerà, infine, il progetto a cura della Caritas Diocesana Torino destinato a persone disoccupate di aziende in crisi. Il calendario delle prove generali: L'elisir d'amore (domenica 13 giugno ore 21); Madama Butterfly (venerdì 2 luglio ore 21); Pagliacci (venerdì 6 agosto ore 21); Il barbiere di Siviglia (giovedì 9 settembre ore 21).


Commenti