Incontri da non perdere, al Festival del Classico

Libertà e Schiavitù è il tema del Festival del Classico, a Torino dal 2 al 5 dicembre 2021, al Circolo dei Lettori, in via Bogino 9, e in diverse altre sedi sparse per la città. Alla sua quarta edizione, la manifestazione, che usa il pensiero degli antichi per analizzare i fenomeni del presente, offrirà oltre 40 incontri "tra lezioni magistrali, letture, dialoghi, dispute dialettiche e seminari, per riflettere su antiche e nuove disuguaglianze, per mettere a confronto le libertà degli antichi e dei moderni, per dare voce ai classici" anticipa il comunicato stampa. Consideriamo la schiavitù una realtà del mondo antico, quando gli sconfitti diventavano schiavi dei vincitori, quando i padroni avevano potere di vita e di morte sui propri schiavi, avendo il potere di venderli al miglior offerente o di regalare loro la libertà. "La schiavitù nel mondo occidentale è sempre esistita? È ancora presente, al giorno d'oggi, sotto nuove forme? Qual è il risultato della globalizz

La Basilica di Superga è stata bianca?

Un paio di foto d'epoca, dipinte a mano, con la Basilica di Superga bianca. La curiosità parte subito: il colore di Superga è uno squillante arancione, in netto contrasto con le strutture verticali dell'edificio, le colonne, le lesene, le semicolonne e i loro rispettivi architravi, che hanno i colori naturali del marmo. La Basilica è sempre stata arancione? Lo dico subito: non lo so, ho effettuato qualche ricerca nel web, ho cercato nella memoria e nei libri degli anni di Architettura, ma non ho trovato niente.

Basilica di Superga bianca Basilica di Superga bianca

Eppure il bianco potrebbe non essere solo un'idea di chi ha colorato le fotografie. Se si fa mente locale, il bianco è il colore prediletto dei progetti torinesi di Juvarra, dalla Palazzina di Caccia di Stupinigi alla Galleria Grande della Reggia di Venaria Reale; persino il Palazzo Reale di Madrid dalle lunghissime e imponenti facciate è bianco. Il giallo torinese avrebbe invaso la capitale dei Savoia qualche secolo più tardi, impadronendosi di Palazzo Reale, della Chiesa di San Lorenzo e, chi lo sa, magari della stessa Basilica di Superga.

Certo, il suo colore squillante risalta dalla collina e il contrasto con le strutture portanti bianche evidenza ancora di più l'architettura barocca di Filippo Juvarra, ma chi lo sa. Anche il bianco di queste fotografie ha un suo fascino.


Commenti