Le nuove infrastrutture di Torino, con il PNRR: treni, metropolitana, tram

La Stampa ha pubblicato ieri un articolo molto interessante sulle infrastrutture che i finanziamenti del PNRR potrebbero portare a Torino. Dalla linea 2 della metropolitana al Servizio Ferroviario Metropolitano, ai trasporti pubblici di superficie, Torino potrebbe fare davvero un bel salto avanti, proponendo a cittadini e turisti una rete di collegamenti di livello finalmente europeo e contemporaneo. Il dossier presentato dalla Città al Governo prevede non solo la realizzazione della linea 2 della Metropolitana, da Rebaudengo a Orbassano, passando, attraverso il trincerone di via Gottardo, per Vanchiglia, centro storico e Politecnico, ma anche, scrive Maurizio Tropeano, "l'ammodernamento della rete su cui viaggiano i treni del servizio ferroviario metropolitano". In particolare, verranno realizzate le fermate San Paolo, Ferriera Buttigliera, S. Luigi Orbassano e Grugliasco Le Gru e verranno completate le stazioni Dora, sotterranea, e Zappata (per queste ultime due, Trope

5 eventi di primavera spostati nell'autunno 2021 e da non perdere

Passato Ferragosto ho sempre l'impressione che l'estate sia ormai finita e penso già al prossimo autunno e alla ripresa delle attività. Tanti gli eventi che aspettano Torino nei prossimi mesi, fino al culmine delle ATP Finals, che porterà al Pala Alpitour i migliori tennisti del mondo, dal 14 al 21 novembre 2021. Ci sarà tempo per parlarne, qui vi segnalo alcuni dei grandi appuntamenti che hanno cambiato stagione, a causa della pandemia da covid-19. Molti hanno lasciato la tradizionale primavera e sono stati (ri)programmati per l'autunno, non perdeteli di vista e segnateli in agenda!

Torino

Open House Torino (18-19 settembre 2021)
L'appuntamento con l'architettura più amato di Torino aprirà spazi generalmente chiusi al pubblico nell'ultimo weekend estivo. Non è ancora dato sapere quali architetture verranno aperte e quante saranno, ma, conoscendo la passione degli organizzatori, sarà un'edizione speciale e sorprendente. "Vogliamo tornare a vivere la città e ad aprire i sui luoghi, a meravigliarci e condividere" raccontano nel loro sito web. Se volete partecipare anche come volontari, se volete aprire la vostra casa al pubblico durante il weekend o se volete semplicemente rimanere aggiornati sulle novità che mano a mano verranno rese note, il sito è www.openhousetorino.it; consiglio spassionato: iscrivetevi alla newsletter, è fatta bene e fornisce sempre tutte le informazioni. Quest'anno OHT aprirà le edizioni delle Open House Italiane, nei weekend successivi ci saranno infatti Open House Milano (25-26 settembre), Open House Roma (2-3 ottobre 2021), Open House Napoli (9-10 ottobre).

ExpoCasa (25 settembre-3 ottobre 2021)
ExpoCasa è il primo grande evento ospitato dall'Oval Lingotto Fiere nel post-pandemia. E le modifiche allo stile di vita portate dal coronavirus e dai successivi lokdown sono entrati di diritto nelle proposte che arriveranno dalla grande fiera del Nord-Ovest. "Tra i temi focus di questa manifestazione troviamo: green e aree verdi, design, illuminazione degli spazi, rubinetteria d'eccellenza, carte da parati (nuovo trend), pulizia e sicurezza degli ambienti, artigianato e complementi d'arredo, servizi professionali per la casa" spiega il comunicato stampa, che ricorda anche come la manifestazione sia stata inserita in "Torino design of the city, progetto che mette a sistema il ruolo centrale del design sul territorio". Dall'inizio di settembre sarà possibile scaricare il biglietto d'ingresso, gratuito, dal sito www.expocasa.it; l'ingresso gratuito è una scelta degli organizzatori, "per permettere il più ampio accesso possibile in totale sicurezza al Salone dell'arredamento di riferimento di tutto il nord ovest d'Italia".

Festival Giornalismo Alimentare (25-27-28 settembre 2021)
A febbraio, era il primo grande evento italiano dedicato al cibo; dopo la pandemia, aspira a essere il primo appuntamento da cui riprendere il discorso, analizzando come siamo cambiati nel frattempo. Dal Circolo dei Lettori, in via Bogino 9, il Festival prevede "dibattiti sull'informazione che riguarda il cibo che mangiamo, interviste ai personaggi del cibo, presentazioni di studi e ricerche sulle tendenze alimentari con le anticipazioni su come il mondo alimentare e i consumatori vivranno il dopo-Covid". In programma anche "laboratori esperienziali a numero chiuso", per la formazione dei giornalisti e dei comunicatori, in collaborazione con aziende del food, enti e istituti di ricerca partner del Festival. Due momenti di avvicinamento al Festival, il 24 settembre, con un confronto sul tema cibo e politiche cittadine, in vista delle elezioni amministrative, e il 25, con la presentazione del libro dedicato alle "ricette della sostenibilità" realizzate dal Festival. Accesso solo su prenotazione, ma con i panel in diretta streaming. Tutte le info su www.festivalgiornalismoalimentare.it.

Biennale della Democrazia (6-10 ottobre 2021)
Un pianeta, molti mondi è il filo conduttore della settima edizione, al Teatro Carignano, in piazza Carignano. "Punto di partenza proprio la nostra condizione di abitanti di un unico pianeta, sempre più connesso ma sempre più frammentato" spiegano gli organizzatori. Quattro i percorsi tematici che si muovono da questa premessa: Pianeta-Mondo, che discuterà sull'urgenza di "risposte efficaci e tempestive" per una transizione verso un'economia sostenibile; Mondi contro approfondirà "le fratture intorno alle quali vengono delineandosi mondi reciprocamente ostili"; La politica e le altre sfere rifletterà su come la crisi sanitaria abbia "mostrato, nuovamente, la funzione insostituibile della politica"; Nuovi mondi esplorerà i " territori ignoti, dentro e fuori di sé e, allo stesso tempo, tornerà sui sentieri tracciati dalla letteratura, dalla creatività artistica e dall'incontro con mondi sconosciuti". Tutte le info per l'acquisto dei biglietti e modalità di accesso su www.biennaledemocrazia.it/

Salone del Libro (14-18 ottobre 2021)
Ottobre al posto di maggio e Vita Supernova come tema della 33° edizione. La supernova "con la sua luce può illuminare ciò che altrimenti resterebbe al buio, ma la sua energia ha anche una forza distruttiva. Come sarà il pianeta con cui stiamo ricominciando a prendere confidenza dopo un periodo che fino a pochi anni fa sarebbe stato inimmaginabile? Saremo capaci di sciogliere tutta una serie di nodi, remoti e recenti, o ci troveremo di fronte a una moltiplicazione di nuovi problemi?" A cercare risposte, "alcune delle più belle menti sparse in giro per il mondo". Tra i primi nomi presenti al Lingotto Fiere, gli spagnoli Javier Cercas e Alicia Giménez-Bartlett, l'argentino Alan Pauls, la francese Valérie Perrin, Domenico Starnone, Stefania Auci, Carlo Verdone. Il Salone sarà in presenza e rispetterà tutte le indicazioni per garantire la sicurezza del publico e degli editori. Per informazioni sull'accesso e sull'acquisto dei biglietti, oltre che per tutti gli aggiornamenti, non perdete di vista www.salonelibro.it.


Commenti