Il Giardino dell'Antico Egitto, che sarà una serra dal 2024, al Museo Egizio

Un nuovo spazio verde nel cuore di Torino da non perdere di vista, stavolta in uno dei suoi cortili più frequentati, quello del Museo Egizio. Il Cortile Aperto: Flora dell'antico Egitto è un giardino aperto gratuitamente nello spazio che porta verso la biglietteria, ed è il primo passo della trasformazione dell'intera corte, in vista delle celebrazioni per il bicentenario del Museo, nel 2024. Il cortile interno "del seicentesco palazzo del Collegio dei Nobili, che verrà coperta da una cupola in acciaio e vetro, al di sotto della quale ci sarà un giardino egizio permanente, di cui ora viene inaugurata una prima parte" anticipa il comunicato stampa. Tra le piante selezionate, "il loto azzurro, con i suoi fiori che si schiudono all'alba per poi richiudersi al tramonto, simbolo di rinascita e rigenerazione e non può mancare il papiro, che originariamente cresceva in fitte paludi lungo il Nilo o lungo il suo delta ed era la pianta araldica del Basso Egitto&qu

Con il Travel Box del Canavese e delle Valli di Lanzo, sei degustazioni gratuite

Il Canavese e le Valli di Lanzo hanno lanciato il Travel Box, che offre ai turisti una serie di vantaggi per conoscere non solo le bellezze paesaggistiche e artistiche del loro territorio, ma anche le eccellenze enogastronomiche. Il pacchetto prevede infatti un soggiorno minimo di due notti a tariffe promozionali e un Tasting Passport, con sei degustazioni gratuite da produttori aderenti al progetto. Si potranno così degustare i vini nelle cantine, i formaggi nelle cascine, i dolci realizzati con ricette antiche e segrete nelle pasticcerie delle cittadine del Canavese. Il Tasting Passport offre anche il 10% di sconto nei ristoranti partecipanti: rifugi in quota, agriturismi, osterie, ristoranti sparsi nel territorio daranno unidea ampia della cucina locale. Il Canavese e le Valli che offrono, insomma, il meglio della propria tradizione e della propria cultura enogastronomica più autentica.

Travel Box CAnavese Lanzo

Il Travel Box e il Tasting Passport aprono le porte a un weekend in un territorio di grande varietà paesaggistica, con le dolci colline di vigneti, i laghi in cui praticare sport, i grandi parchi che si inerpicano sulle Alpi, le vallate verso le cime più alte del Nord-Ovest. E di lunga storia, che ha prodotto meraviglie artistice come i castelli che controllavano l'ingresso alla pianura, trasformati nel tempo in residenze aristocratiche di grande fascino (il Castello di Agliè, in primis, ma non solo).

Il funzionamento del Travel Box è facile: basta prenotare in uno degli alberghi, B&B, agriturismi, affittacamere indicati nel sito visit-canavese-lanzo.it per almeno due notti; i Tasting Passport verranno consegnati direttamente in struttura e varranno sette giorni dalla data di inizio del soggiorno. Il Travel Box varrà fino alla fine del 2021: ci sono ancora l'estate e tutto l'autunno (con la meraviglia dei suoi paesaggi nei vigneti dell'Erbaluce, nelle vallate alpine e nei grandi parchi) per gustare il Canavese e le Valli di Lanzo.


Commenti