Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Alla Bacalhau Osteria, quatto mercoledì con il baccalà e i prodotti di stagione

La cosa bella di questa ripresa autunnale post-pandemia è che riprendono anche gli eventi e le proposte dai locali. Per esempio, Osteria Bacalhau (in corso Regina Margherita 22), ha preparato per ottobre quattro serate speciali, da ottobre a novembre, in cui il merluzzo del Mare del Nord, caro allo chef Fabio Montagna, incontra i prodotti stagionali.

Bacalhau Osteria Bacalhau Osteria

Gli appuntamenti sono al mercoledì sera, con menù degustazione a prezzo fisso. Todos Portogallo, il 6 ottobre, dà il via alle proposte con un menù comprendente entrata portoghese con scatolette di tonno, alici e olive; pataniscas de bacalhau (frittelle di baccalà accompagnate da riso bianco); caldo verde de bacalhau e chorizo (zuppa di cavolo verde, baccalà e salsiccia portoghese); bacalhau com broa e batatas a murro (baccalà al forno con panatura, servito con verdure e patate intere al forno), per 35 euro a persona. 35 euro a persona costa anche il menù degustazione del 20 ottobre, dedicato ai funghi e al baccalà e formato da entrata dello chef; carpaccio di baccalà con porcino in padella e arancia; spaghettone al basilico con porcino, olio al basilico e pane arso; trancio di baccalà, fungo porcino, ricotta vaccina e coriandolo.

La prima cena di novembre è mercoledì 3 ed è dedicata a Baccalà e Magnum, con menù degustazione a 45 euro: entrata dello chef; timballo di baccalà, carciofi spina, olio di alici e limone candito; lasagnetta di baccalà e topinambur; trancio di baccalà su parmantier, polvere di capperi e olive taggiasche con l'abbinamento di due calici di vino di bottiglie Magnum. Chiude questi appuntamenti con il più amato pesce del nord il Re e la Regina: il tartufo e il baccalà, il 10 novembre, con menù degustazione a 55 euro comprendente entrata dello chef; insalata di baccalà, ovetto poché e tartufo; risotto nero integrale, crema di baccalà e tartufo; trancio di baccalà, cardo al miele, ricotta vaccina e tartufo.

In queste serate, gli iscritti al Club Bacalhau, che, spiega il comunicato stampa, "permette di ricevere inviti speciali e molteplici privilegi, dal calice offerto sino all'invito per l'assaggio di piatti limited edition e degustazioni di nuovi vini, potranno godere di benefit personalizzati che lo chef Fabio Montagna decide di serata in serata". L'iscrizione al CluBacalhau è totalmente gratuita nell’apposita sezione del sito www.bacalhau.it.

Per le cene è gradita la prenotazione al numero di telefono 011 8397975.


Commenti