Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Quattro domeniche con i pranzi vegetali di Antonio Chiodi Latini, al Mercato Centrale

Quattro domeniche di dicembre, con pranzo vegetale al Mercato Centrale di Torino. È la proposta di Antonio Chiodi Latini, che, dallo storico ristorante di via Bertola 20/ B, sbarca al Cocktail Bar del Mecato Centrale. L'idea, spiega il comunicato stampa "è portare piatti familiari, calorosi, per ricreare il clima di una domenica in famiglia. Una veste più "popolare" dell'alta cucina di Antonio Chiodi Latini, con cui lo chef - pioniere della cucina vegetale, oggi di grande attualità in tutto il mondo - vuole ripercorrere la cucina italiana partendo dalle materie prime dell'orto".

Antonio Chiodi Latini Mercato Centrale

Per ogni domenica, un menù diverso; il prezzo sarà di 40 euro a persona, comprensivo di acqua e pane, con la possibilità, a cena, di abbinare due calici di vino selezionati dalla Cantina Social al prezzo di 10 euro (oppure di scegliere una bottiglia); le prenotazioni al numero di telefono 331 8514481.

 E questi i menù per ogni domenica: Bagna di topinambur, Minestrone, Arrosto di cavolfiore, Mela cotta (5 dicembre); Fritto di carciofi, Penne all'arrabbiata, Polenta e funghi, Pera nel vino (12 dicembre); Pane cotto, Spaghettone aglio olio e peperoncino, Tris di verdure ripiene, Torta al cioccolato (19 dicembre); Insalata russa, Pasta e fagioli, Zuppa di cipolle, Crostata di mele (26 dicembre).


Commenti