Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Artàporter, porta l'arte nei locali e inventa nuovi itinerari turistici

Avete mai pensato di entrare in un locale, vedere un quadro e comprarlo? Adesso è possibile, grazie ad Artàporter, la prima piattaforma "che supporta lo sviluppo dell'arte emergente per renderla accessibile a tutti, ripensandone i 'luoghi comuni'" spiega il comunicato stampa. Un progetto fascinosissimo, che trasforma i locali in gallerie d'arte e che offre agli artisti nuovi spazi in cui esporre e far conoscere il proprio lavoro. 

Artàporter Artàporter

Totalmente gratuita, sia per gli ospiti, siano locali pubblici come ristoranti, bar, negozi, o studi professionali, che per gli artisti, Artàporter intende ripensare i luoghi dell'arte per offrire anche nuovi itinerari turistici. Le opere potranno essere acquistate, come se si fosse in una galleria d'arte, permettendo davvero così agli artisti di avere un'ulteriore visibilità, lontana dai circuiti abituali. 

Al momento aderiscono al progetto 15 locali e negozi, tra loro l'Ex Drogheria Café, la Gelateria Silvano, Michi Store 46, il Ristorante Cornoler, Garignani Belle Arti. E sono presenti "pittori astrattisti come Antonio Palmisani, Nico Biso e Norman Sgrò, ma anche artisti digitali come Milena Petrelli, in arte Muso, e Renato Muzzin. Spazio anche alla fotografia con Sauar e ai neosurrealisti con Riccardo Fissore e Angelo Franco, senza dimenticare street artist come Morb, Plagio e il collettivo Rockmantic. Tante storie anche al femminile, grazie alla partecipazione di giovani artiste come Elisa Bonotti, Roberta N9VE, Chiara Gobbo e Lorenza Maddalena e, infine, una partecipazione speciale, con l'artista newyorkese Frank Denota, tra i fondatori del Movimento GANT, che ha collaborato con i più grandi artisti pop come Andy Wharol e Keith Haring".

Artàporter sbarcherà prossimamente in altre città italiane e probabilmente anche all'estero. Per scoprire i primi itinerari d'arte che propone, non perdete di vista il sito web, www.artapoter.it, che offre la mappa sempre aggiornata dei nuovi ingressi nella rete di ospiti e artisti.


Commenti