A pranzo da Piada Tosta, ambiente dinamico, insalate leggere e saporite

Una giornata calda di fine maggio e un pranzo con la sorella, da fare al volo. Siamo nella zona di riferimento della sorella e quindi è lei che guida e decide dove andare a mangiare, finiamo così da Piada Tosta, che mi piace e mi convince sin dal ciao. In via Sant'Antonio da Padova 14/b, il locale è piccolo, ma accattivante, propone lunghi tavoli con sgabelli, tavolini da 4 e anche da 2; tutto parla di green e di riciclo. La decorazione, così come i contenitori delle bottigliette dei condimenti, per esempio, sono realizzati con i tubi di cartone che contenevano i lucidi dei progetti, arrivati dalla precedente vita del proprietario, un ingegnere che ha deciso di voltare pagina; in alto, una bicicletta appesa al soffitto, fa pensare a uno stile di vita sostenibile; le tasche posteriori dei jeans sono diventate tanti quadri che coprono allegramente una parete. L'ambiente introduce alla filosofia dei piatti, con ingredienti stagionali, ben abbinati e di qualità. Nella stagione f

Il Precollinear Park raccontato in un corto (già premiato)

Da un paio di anni il tratto collinare dell'antico percorso del 3, tra il ponte di corso Regina Margherita e corso Gabetti, è diventato un parco lineare, il Precollinear Park. È nato dal basso, da un progetto di TorinoStratosferica, che ha voluto dare concretezza alle suggestioni e ai suggerimenti del suo bel Festival, Utopian Hours. Grazie a decine di volontari, la corsia preferenziale del tram, abbandonata da anni, ha recuperato sentieri e spazi verdi; il capolinea di piazza Hermada è diventato un bel punto d'incontro per leggere, studiare, conversare. Il lockdown ha rallentato i progetti di socializzazione, ma non sono mancati incontri con scrittori, pubbliche letture, musica, persino un punto scambio di libri e di ristoro. E tutt'intorno le decine di volontari che ogni sabato mattina si incontrano per arricchire di bellezza questo piccolo giardino. Un progetto che racconta come tutti possiamo contribuire alla rinascita di posti dimenticati e come ogni spazio possa trovare nuove vocazioni.


Tutto questo è raccontato nel bel corto che potete vedere qui, Precollinear Park. A placemaking experience, firmato da Umberto Sala, prodotto da TorinoStratosferica e premiato a Detroit come Best Tactical Urbanism Film del Better Cities Film Festival 2021.


Commenti