Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Il Precollinear Park raccontato in un corto (già premiato)

Da un paio di anni il tratto collinare dell'antico percorso del 3, tra il ponte di corso Regina Margherita e corso Gabetti, è diventato un parco lineare, il Precollinear Park. È nato dal basso, da un progetto di TorinoStratosferica, che ha voluto dare concretezza alle suggestioni e ai suggerimenti del suo bel Festival, Utopian Hours. Grazie a decine di volontari, la corsia preferenziale del tram, abbandonata da anni, ha recuperato sentieri e spazi verdi; il capolinea di piazza Hermada è diventato un bel punto d'incontro per leggere, studiare, conversare. Il lockdown ha rallentato i progetti di socializzazione, ma non sono mancati incontri con scrittori, pubbliche letture, musica, persino un punto scambio di libri e di ristoro. E tutt'intorno le decine di volontari che ogni sabato mattina si incontrano per arricchire di bellezza questo piccolo giardino. Un progetto che racconta come tutti possiamo contribuire alla rinascita di posti dimenticati e come ogni spazio possa trovare nuove vocazioni.


Tutto questo è raccontato nel bel corto che potete vedere qui, Precollinear Park. A placemaking experience, firmato da Umberto Sala, prodotto da TorinoStratosferica e premiato a Detroit come Best Tactical Urbanism Film del Better Cities Film Festival 2021.


Commenti