Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Il Gioco, tema degli appuntamenti della Reggia di Venaria nel 2022

La Reggia di Venaria Reale ha presentato il suo 2022, un anno di importanti anniversari: 15 anni dall'apertura al pubblico dopo i restauri, 25 anni dal riconoscimento di Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO insieme alle Residenze Reali Sabaude piemontesi. A ricordare il doppio festeggiamento, il 21 giugno ci sarà l'inaugurazione del Teatro d'Acque della Fontana di Ercole, restaurato e finalmente fruibile. Sarà una festa di giochi d'acqua e spettacoli che ricorderà il tema dell'anno: il gioco, che succede al "verde" del 2021. Perché il gioco sarà il filo conduttore degli eventi dei prossimo mesi? "Non solo per i rimandi storici all'interno della Reggia che era per antonomasia luogo del loisir, del divertimento e dei momenti ludici dei sovrani, ma anche per uno sguardo puntato sul presente col desiderio di tutti di dedicarsi anche a momenti di spensieratezza" spiega il comunicato stampa.

Venaria Reale Gioco

La serie di eventi prende il via con le due mostre appena inaugurate, Storie di giochi e spettacoli tra '700 e '800 (fino al 18 settembre 2022), che "propone alcune significative rappresentazioni di giochi e spettacoli tra Corti, teatri e piazze da Torino capitale sabauda alle città di provincia, presentando rare testimonianze iconografiche del '700 e '800", e Foto in gioco! - Un racconto di 18 fotografi italiani, che "presenta il mondo dei giochi di piazza e dello spettacolo all'aperto visto attraverso l'obiettivo di 18 celebri fotografi italiani". Un'altra mostra, dal tema contemporaneo, sarà aperta dal 22 luglio 2022 al 15 gennaio 2023, Videogame, arte e oltre, che indagherà "i videogiochi come 'decima forma d'arte' praticata da 3 miliardi di persone nel mondo, riconoscendone i profondi impatti nella società contemporanea. Lungo le dodici sale del percorso espositivo delle Sale delle Arti, le tele digitali dei grandi maestri dei videogiochi entreranno in dialogo con i celebri artisti del passato e del presente invitandoci a riflettere sulle nuove estetiche, culture, linguaggi, politiche ed economie del XXI secolo.

Il gioco sarà anche il tema degli eventi organizzati nei Giardini, dal 17 aprile fino a tutta l'estate; ci saranno anche incontri e momenti speciali come il Campionato mondiale di Street Magic dal 2 al 6 giugno, l'incontro del 9 giugno con Stefano Bartezzaghi, o le Sere d'Estate alla Reggia, dal 22 luglio al 13 agosto, fino al ritorno di Corollaria dal 13 al 18 settembre. Alla fine dell'estate, dal 10 settembre al 15 ottobre, Reggia! Liberi tutti, proporrà sei appuntamenti curati da Giuseppe Culicchia, durante i quali altrettanti scrittori italiani racconteranno autori e libri a tema ludico, con un invito anche alla (ri)lettura di grandi classici della letteratura.


Commenti