Il Giardino dell'Antico Egitto, che sarà una serra dal 2024, al Museo Egizio

Un nuovo spazio verde nel cuore di Torino da non perdere di vista, stavolta in uno dei suoi cortili più frequentati, quello del Museo Egizio. Il Cortile Aperto: Flora dell'antico Egitto è un giardino aperto gratuitamente nello spazio che porta verso la biglietteria, ed è il primo passo della trasformazione dell'intera corte, in vista delle celebrazioni per il bicentenario del Museo, nel 2024. Il cortile interno "del seicentesco palazzo del Collegio dei Nobili, che verrà coperta da una cupola in acciaio e vetro, al di sotto della quale ci sarà un giardino egizio permanente, di cui ora viene inaugurata una prima parte" anticipa il comunicato stampa. Tra le piante selezionate, "il loto azzurro, con i suoi fiori che si schiudono all'alba per poi richiudersi al tramonto, simbolo di rinascita e rigenerazione e non può mancare il papiro, che originariamente cresceva in fitte paludi lungo il Nilo o lungo il suo delta ed era la pianta araldica del Basso Egitto&qu

La nevicata perfetta imbianca la città: le foto di Rotta su Torino

Sembra essere diventato un appuntamento irrinunciabile: arriva febbraio, ci sono i primi sentori della primavera e arriva la neve. Una neve abbondante, che imbianca la città e le dà un sapore nordico.
A lungo annunciata dai media, la nevicata perfetta è arrivata ieri anche su Torino. Non ha creato grandi problemi al traffico cittadino e ha spinto decine di persone a uscire, per cercare la foto più invidiabile negli angoli più belli della città.
Nel web ci sono molte gallerie fotografiche. Da segnalare quelle di lastampa.it e di repubblica.it. Ma anche Rotta su Torino ha la sua galleria fotografica, realizzata tra ieri pomeriggio in centro, dove la neve non è riuscita a rimanere come in periferia, e stamattina al Parco Dora, sotto il sole e il cielo sereno. 



Commenti