Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Sorpresa a Torino: foto libere in (quasi) tutti i Musei; dal selfie in poi è (quasi) tutto permesso

I Musei torinesi continuano a sorprendere e a farsi voler bene. Se qualche giorno fa annunciavano che il giorno di San Valentino le coppie innamorate avrebbero pagato un solo biglietto d'ingresso, fossero etero o omosessuali, in questo all'avanguardia d'Italia, oggi una nuova sorpresa e un nuovo primato.
I visitatori di numerosi Musei potranno scattarsi liberamente una foto davanti alle opere d'arte. Non è permesso ovunque, sia chiaro: nei Musei Statali, in primis il Polo Reale (Palazzo Reale, Galleria Sabauda e Armeria Sabauda), è ancora proibito.
Ma alcuni dei Musei più amati dai turisti e dai torinesi sono all'avanguardia: al Museo Egizio, al Museo del Cinema, al Museo dell'Auto, a Palazzo Madama e alla Galleria d'Arte Moderna (quest'ultima alle prese con lunghe code di torinesi e turisti che vogliono vedere la mostra di Renoir) è permesso farsi una foto davanti alle opere d'arte. Fermo restando che gli scatti devono essere senza flash e che davanti ai capolavori di Renoir, alla GAM, le foto sono vietate, per precisi accordi con i Musei francesi prestatori.
Ad annunciare la bella novità, stamattina, un tweet della GAM (Il Selfie da noi si può fare! Attendiamo i vostri ritratti in museo con #SelfieGAM #MuseumSelfie) e un articolo della redazione torinese de la Repubblica.
Le foto davanti ai quadri, dunque, non solo sono permesse, ma sono anche incoraggiate. E se volete pubblicare i vostri scatti su Twitter, avete già gli hashtag di riferimento.


Commenti