Un menù autunnale a filiera cortissima e autoprodotta, la svolta di Affini

Un menù autunnale che è risultato di un progetto bello e ambizioso, pensato avendo l'Agenda 2030 dell'ONU come direzione. Il Gruppo Affini svolta verso il controllo della filiera produttiva, sempre più corta, così da rispondere in modo concreto alle esigenze di sostenibilità, più urgenti da dopo il lockdown. Da Green Pea, dove il suo terzo locale (gli altri due sono a San Salvario ea Porta Palazzo) sta per festeggiare un anno di apertura, Davide Pinto spiega come il periodo di chiusura sia stato utilizzato per lo studio e le sperimentazioni: "Il delivery ci ha annoiato subito, sapevamo che non era la nostra soluzione" ha spiegato. Così, durante la pausa delle attività, insieme al suo team, (l'aromatiere e distillatore Alfedo La Cava e il bar manager Michele Marzella in primis ), si è dedicato alla ricerca di nuovi metodi di produzione, con cui sono arrivate anche nuove collaborazioni. Artigiani Gentili , questo il nome del progetto, ha una parte legata alle

L'Aeroporto di Torino in cerca di un piano per la Comunicazione: il bando di gara

Con una base d'asta di 100mila euro, l'Aeroporto di Torino cerca l'ente a cui affidare l'ideazione e la realizzazione di un piano di comunicazione. Un appaltatore che si trova davanti un progetto affascinante: rilanciare l'immagine del Sandro Pertini, sia per il turismo outgoing, dei torinesi in partenza, che per il turismo ingoing, dei potenziali visitatori di Torino e della sua regione. Secondo l'aeroporto torinese il suo bacino riguarda Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta e può interessare i mercati del nostro Paese, e quelli di Benelux, Francia. Germania, Irlanda, Regno Unito, Russia, Spagna, Svizzera e Turchia.

Il progetto di comunicazione dovrà coinvolgere in primis i torinesi e i piemontesi, ma non solo loro: il Sandro Pertini intende raggiungere investitori, opinion leaders, compagnie aeree tour-operators, agenti di viaggio, enti pubblici. Sarà dunque un progetto a tutto tondo, che dovrà avere la flessibilità necessaria per ragigungere tutti i possibili interessati. Il vincitore del concorso dovrà realizzare brochure, depliant, manifesti, orari tascabili e ovrà renderli fruibili da tutti i media oggi utilizzati dai cittadini: stampa, radio, web.

Particolare attenzione è richiesta proprio alla comunicazione sul web: un nuovo sito, adeguatamente potenziato, anche con accorgimenti SEO, e, soprattutto, la gestione della presenza sui socialmedia, con paini editoriali per Twitter, Facebook e Instragram.

Il contratto offerto è di un anno; possono candidarsi imprese singole e consorziate che abbiano svolto servizi di comunicazione integrata nei canali advertising, web e social media, guidate da un account con almeno 10 anni di esperienza. L'offerta deve pervenire entro le ore 12 del 23 luglio 2014 presso la segreteria generale di Sagat a Caselle Torinese.

L'aeroporto di Torino ha trasportato nel 2013 3,16 milioni di passeggeri, con una caduta del 10,3% rispetto all'anno precedente. Risultato di una crisi economica che ha particolarmente colpito il Nord-Ovest, ma anche dell'assenza di una base low-cost, che impedisce a molti torinesi di partire per le destinazioni europee a prezzi convenienti (e, allo stesso tempo, impedisce ai turisti europei di volare a Torino e di visitare il capoluogo e la regione a prezzi concorrenziali). Da anni l'aeroporto di Torino non è più dotato di collegamenti importanti: non c'è un volo diretto per Berlino, con le capitali scandinave o con le capitali dell'Europa Orientale, il olo low-cost per Madrid è andato perduto, facendo crollare il traffico passeggeri con la capitale spagnola.

Il 2014 sembra essere l'anno della ripresa. Tra gennaio e maggio il numero dei passeggeri è aumentato del 6,8%, arrivando a 1,39 milioni. Vueling ha annunciato la creazione di una base e un nuovo volo per Roma; KLM è tornata a volare per Amsterdam, mentre Germanwings vola su Dusseldorf con prezzi sostanzialmente low-cost; Ryanair, di cui si aspetta ancora una base, ha annunciato per l'inverno il volo per Eindhoven, in Olanda, operativo dal 28 ottobre 2014.

Un piano straategico di comunicazione, che ricordi ai torinesi e ai piemontesi l'aeroporto di casa, è benvenuto.

In .pdf, su eventreport.com, il bando di gara con i suoi allegati.


Commenti