Il Bagna Cauda Day, in oltre cento ristoranti, non solo piemontesi

Saranno due i fine settimana autunnali dedicati a uno dei piatti piemontesi tipici della stagione, la bagna cauda. Il 26-27-28 novembre e il 3-4-5 dicembre 2021, oltre cento ristoranti, non solo piemontesi, parteciperanno al Bagna Cauda Day, ma le prenotazioni apriranno il 24 ottobre, quando sul sito www.bagnacaudaday.it saranno pubblicate le liste dei locali partecipanti, con relative schede. Non cambia la formula, che ha fatto la fortuna dell'evento, organizzato dall'Associazione Culturale Astigiani. La bagna cauda potrà essere proposta in varie versioni, contraddistinte da un semaforo: Come dio comanda (rosso), eretica (giallo) o atea senz'aglio (verde). Previsto anche il Finale in gloria con tartufo. Il vino è proposto al prezzo di 12 euro a bottiglia, grazie all’accordo con quattro importanti case vinicole astigiane leader della Barbera: Bava di Cocconato, Braida di Rocchetta Tanaro, Cascina Castlet di Costigliole e Coppo di Canelli. Prezzo di riferimento del piatto

Torino e Milano, le eterne rivali si raccontano al Circolo dei Lettori e da Open Milano

120 km di autostrada e 50 minuti di Freccia Rossa. Così vicine, eppure così distanti e diverse. Torino sobria, elegante, tranquilla, nel suo angolo di Nord-Ovest, sempre pronta a reinventarsi. Milano esuberante, piaciona ed edonista, al centro della Pianura Padana, sempre pronta a pensarci lei.

Parli con un torinese e Milano è la città che si è presa tutto: cinema, moda, televisione, tutto è nato sotto la Mole ed è finito all'ombra della Madonnina (l'ultimo 'furto', l'Expo e il suo tema, nati a Torino). Parli con un milanese e Torino è la vicina grigia (nel senso anche di noiosa) e industriale, snob e senza grandi attrattive.

La Mole e la Madonnina. Un simbolo laico e un simbolo religioso, entrambi capaci di provocare grandi emozioni in chi abita alla loro ombra. Ma vorrà dire qualcosa che Torino guardi alla Mole e Milano al Duomo, nelle idiosincrasie locali? Per questo Torino è generalmente più progressista di Milano nelle sue scelte politiche e per questo Torino tende a sperimentare e a reinventarsi più di quanto faccia Milano, capace, però, di dare spazio alle grandi energie che l'hanno scelta come proprio punto di riferimento?

Tanti stereotipi e tante diffidenze separano Torino e Milano, destinate a osservarsi e a incrociarsi, ma non ad amarsi, correndo su binari paralleli. Così il Circolo dei Lettori, a Torino, e Open more than books, a Milano, si sono inventati insieme un originale percorso in sei serate, in contemporanea, per conoscere e far conoscere le due città ai loro abitanti, sia nelle loro sedi che attraverso le reti sociali (l'hashtag su twitter è #mito6mosse) o i più tradizionali video, romanzi e fotografie.

Dal 1° ottobre al 10 dicembre 2014, il pubblico in via Bogino 9, a Torino, e in via Monte Nero 6, a Milano, incontrerà scrittori, giornalisti ed esperti che guideranno alla scoperta delle due città. Si inizia con Giuseppe Culicchia (a Torino) e Violetta Bellocchio (a Milano), che il 1° ottobre alle 20, proporranno Milano_Torino da Leggere.

Poi sarà il turono del giornalista Luca Iaccarino (al Circolo Lettori) e della direttrice de La Cucina Italiana Anna Prandoni (da Open Milano), che spiegheranno Milano_Torino da Gustare. Ci saranno quindi le due città da Passeggiare, da Ascoltare, da Incontrare e, infine, da Viaggiare, che sarà eccezionalmente alle ore 18 e si trasformerà in un incontro reale, rispettivamente a Porta Nuova e a Milano Centrale, per fare una passeggiata di un'ora alla scoperta della città e terminare con un aperitivo al Circolo dei Lettori e da Open Milano.

La proposta di questo incontro culturale tra le due grandi città del Nord è davvero originale e affascinante. Per maggiori informazioni sugli appuntamenti, i siti di riferimento sono circololettori.it e openmilano.com. Buona conoscenza a tutti i torinesi e a tutti i milanesi che parteciperanno (e buon divertimento a chi assisterà all'incontro sulle reti sociali!)

1 ottobre, ore 20
Milano_Torino da LEGGERE
Torino: Giuseppe Culicchia, scrittore e traduttore
Milano: Violetta Bellocchio, scrittrice

15 ottobre, ore 20
Milano_Torino da GUSTARE
Torino: Luca Iaccarino, giornalista gastronomico e scrittore
Milano: Anna Prandoni, scrittrice, giornalista e direttore La Cucina Italiana

29 ottobre, ore 20
Milano_Torino da PASSEGGIARE,
Torino: Tiziano Fratus, poeta e scrittore
Milano: Davide Ciccarese, blogger del Fatto Quotidiano

2 novembre, ore 20
Milano_Torino da ASCOLTARE
Torino: Fabrizio Vespa, giornalista e autore radio per Radio 2 RAI
Milano: Andrea Rock, conduttore radiofonico di Virgin Radio

26 novembre, ore 20
Milano_Torino da INCONTRARE
Torino: Luca Ferrua, caporedattore La Stampa
Milano: Annarita Briganti, giornalista e scrittrice

10 dicembre, ore 18
Milano_Torino da VIAGGIARE
Torino: Edoardo Bergamin, L'Altra Torino (Espress Edizioni)
Milano: Andrea Dusio, L'Altra Milano (Espress Edizioni)


Commenti