Incontri da non perdere, al Festival del Classico

Libertà e Schiavitù è il tema del Festival del Classico, a Torino dal 2 al 5 dicembre 2021, al Circolo dei Lettori, in via Bogino 9, e in diverse altre sedi sparse per la città. Alla sua quarta edizione, la manifestazione, che usa il pensiero degli antichi per analizzare i fenomeni del presente, offrirà oltre 40 incontri "tra lezioni magistrali, letture, dialoghi, dispute dialettiche e seminari, per riflettere su antiche e nuove disuguaglianze, per mettere a confronto le libertà degli antichi e dei moderni, per dare voce ai classici" anticipa il comunicato stampa. Consideriamo la schiavitù una realtà del mondo antico, quando gli sconfitti diventavano schiavi dei vincitori, quando i padroni avevano potere di vita e di morte sui propri schiavi, avendo il potere di venderli al miglior offerente o di regalare loro la libertà. "La schiavitù nel mondo occidentale è sempre esistita? È ancora presente, al giorno d'oggi, sotto nuove forme? Qual è il risultato della globalizz

L'orgoglio e la passione nel video di Torino 2006. Da rivedere

Non so se Torino e il suo spirito siano mai stati raccontati meglio che in questo video, mandato in onda dalla NBC alla vigilia delle Olimpiadi Invernali del 2006. Il passaggio a Nord Ovest, l'importanza delle Alpi, le storie antiche e moderne, il senso di una capitale nell'estetica e nelle idiosincrasie, la capacità di essere all'avanguardia e di arrivare per primi in (quasi) tutto in Italia, il fascino della città innevata, le luci del suo barocco, la potenza di Superga, la forza delle valli.

Qualcuno ha saputo raccontarli con la stessa passione e la stessa enfasi? Non lo so, penso sempre che non devi lodarti, ma che ti debbano lodare, perché la lode abbia un senso (mi dicono che anche questo è molto torinese). E un video come questo della NBC, che ci guarda con occhi stranieri e ammirati, fa sempre bene al cuore a chi è nato e vive là 'dove è nata l'Italia'. Orgoglio torinese: ogni tanto è bene tirarlo fuori!



Commenti