Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Il nuovo logo del Museo Egizio, ecco come è nato

Tra esattamente un mese il Museo Egizio inaugurerà il suo nuovo allestimento, dotato dei più moderni strumenti multimediali e di un percorso più ampio, che permetterà di esporre reperti finora rimasti nei magazzini. Nell'attesa, il Museo ha presentato il suo nuovo logo, ispirato dal geroglifico dell'acqua, a unire idealmente il Nilo e il Po, Torino e l'Egitto.

In questo video, semplice ed efficace, si spiega come è nata l'idea, come si è sviluppata, fino al risultato finale, un bel ME, che ricorda i geroglifici, l'acqua, i grandi fiumi, il legame tra l'Egitto e Torino, la prima città che ha raccontato i millenni dei faraoni in modo sistematico, con il primo Museo Egizio del mondo.

Da youtube.




Commenti