Tre visite tematiche a Villa della Regina

Tre visite tematiche a Villa della Regina con Federico Fontana, direttore dei lavori di restauro che hanno riportato a nuova vita questa residenza sabauda adagiata sulla collina e con vista invidiabile su Torino. Un'occasione speciale per scoprire come sono stati valorizzati non solo l'edificio, ma anche il parco, i giardini, la vigna, i padiglioni barocchi. L'architetto Fontana, spiega il comunicato stampa, "conduce i visitatori alla scoperta dei giardini e del parco focalizzando l’attenzione sugli aspetti peculiari dell'intero complesso: la composizione e il significato simbolico del Teatro delle acque, che si sviluppa dallo spazio semicircolare del Cortile d'onore, o Esedra, fino al Belvedere Superiore; la destinazione agricola di parte del parco della Villa, analizzandone gli usi originari e attuali attraverso curiosità storiche e botaniche; le trasformazioni del complesso avvenute nel corso dell'Ottocento, dopo l'occupazione francese, per arriva

Lonely Planet: Torino e le Langhe, nella Top10 europea del 2015

Torino e il Piemonte sono la sesta miglior destinazione europea di viaggio del 2015, l'unica dell'Italia, secondo il sito web della Lonely Planet. Prima del Piemonte ci sono Akureyri (Islanda), Lipsia (Germania), le isole Azzorre (Portogallo, l'unico Paese con due località: al 10° posto c'è Porto), Malaga (Spagna) e Belgrado (Serbia). Perché Torino e il Piemonte sono nella Top 10 dei suggerimenti?

Per una ragione che non piacerà tanto a Milano. L'invito ai visitatori dell'Expo, infatti, è di guardare verso ovest, verso la vicina regione del Piemonte, "scoprirete che stanno succedendo molte cose a Torino". La prima è ovviamente l'Ostensione della Sindone, poi non bisogna dimenticare che la città è Capitale Europea dello Sport e che ospiterà importanti partite di rugby (segnalato Italia-Scozia, il 22 agosto), di golf e di beach volleyball. Citato anche il nuovo Museo Egizio, appena riaperto dopo cinque anni di ristrutturazione. E poi, l'immancabile riferimento a Langhe, Roero e Monferrato, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, in cui perdersi in itinerari tra i vigneti: affittate un auto ed esploratelo, per perdervi in città del vino come Barolo, Barbaresco e La Morra.

Per illustrare l'articolo, una bella foto dei vigneti langaroli.