Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Lonely Planet: Torino e le Langhe, nella Top10 europea del 2015

Torino e il Piemonte sono la sesta miglior destinazione europea di viaggio del 2015, l'unica dell'Italia, secondo il sito web della Lonely Planet. Prima del Piemonte ci sono Akureyri (Islanda), Lipsia (Germania), le isole Azzorre (Portogallo, l'unico Paese con due località: al 10° posto c'è Porto), Malaga (Spagna) e Belgrado (Serbia). Perché Torino e il Piemonte sono nella Top 10 dei suggerimenti?

Per una ragione che non piacerà tanto a Milano. L'invito ai visitatori dell'Expo, infatti, è di guardare verso ovest, verso la vicina regione del Piemonte, "scoprirete che stanno succedendo molte cose a Torino". La prima è ovviamente l'Ostensione della Sindone, poi non bisogna dimenticare che la città è Capitale Europea dello Sport e che ospiterà importanti partite di rugby (segnalato Italia-Scozia, il 22 agosto), di golf e di beach volleyball. Citato anche il nuovo Museo Egizio, appena riaperto dopo cinque anni di ristrutturazione. E poi, l'immancabile riferimento a Langhe, Roero e Monferrato, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, in cui perdersi in itinerari tra i vigneti: affittate un auto ed esploratelo, per perdervi in città del vino come Barolo, Barbaresco e La Morra.

Per illustrare l'articolo, una bella foto dei vigneti langaroli.