Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

WalkTo, la mappa di Torino per camminare e consumare gianduiotti

WalkTo è una nuova mappa, realizzata da Seat Pagine Gialle, GTT, in collaborazione con Turismo Torino e Provincia, e pensata per turisti e torinesi che amano camminare e vedere la città da prospettive alternative. La sua impostazione è originale: gli itinerari sono organizzati per destinazione, con centri concentrici, che, iniziando nel centro storico, vanne verso le periferie e indicano dove si può arrivare e cosa si può visitare entro un determinato periodo di tempo (dai 10 minuti fino ai 60 minuti). Sono indicati anche i tempi di percorrenza, le distanze, e anche il consumo possibile di gianduiotti (per esempio, per andare a piedi da piazza Castello fino alla Stazione di Sassi, per salire a Superga, si consumano le energie corrispondenti a 3 o 4 gianduiotti).

Sul retro della mappa ci sono i circuiti nel Parco delle Maddalene, al Parco del Valentino, al Parco Dora ed alla Pellerina, le indicazioni sui portici, consigli sul comportamento ecologico ed ecocompatibile, la mobilità sostenibile e le indicazioni per chi usa la bicicletta.

Oltre alla mappa cartacea, che si trova in distribuzione gratuita, c'è anche una versione digitale, in un'apposita sezione di Torino App. Al suo interno, nella sezione Musei e Cultura, ci sono tutte le informazioni, aggiornate in tempo reale, sui musei cittadini, con i dati sugli orari, le mostre temporanee, i prezzi.