La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

WalkTo, la mappa di Torino per camminare e consumare gianduiotti

WalkTo è una nuova mappa, realizzata da Seat Pagine Gialle, GTT, in collaborazione con Turismo Torino e Provincia, e pensata per turisti e torinesi che amano camminare e vedere la città da prospettive alternative. La sua impostazione è originale: gli itinerari sono organizzati per destinazione, con centri concentrici, che, iniziando nel centro storico, vanne verso le periferie e indicano dove si può arrivare e cosa si può visitare entro un determinato periodo di tempo (dai 10 minuti fino ai 60 minuti). Sono indicati anche i tempi di percorrenza, le distanze, e anche il consumo possibile di gianduiotti (per esempio, per andare a piedi da piazza Castello fino alla Stazione di Sassi, per salire a Superga, si consumano le energie corrispondenti a 3 o 4 gianduiotti).

Sul retro della mappa ci sono i circuiti nel Parco delle Maddalene, al Parco del Valentino, al Parco Dora ed alla Pellerina, le indicazioni sui portici, consigli sul comportamento ecologico ed ecocompatibile, la mobilità sostenibile e le indicazioni per chi usa la bicicletta.

Oltre alla mappa cartacea, che si trova in distribuzione gratuita, c'è anche una versione digitale, in un'apposita sezione di Torino App. Al suo interno, nella sezione Musei e Cultura, ci sono tutte le informazioni, aggiornate in tempo reale, sui musei cittadini, con i dati sugli orari, le mostre temporanee, i prezzi.