Incontri da non perdere, al Festival del Classico

Libertà e Schiavitù è il tema del Festival del Classico, a Torino dal 2 al 5 dicembre 2021, al Circolo dei Lettori, in via Bogino 9, e in diverse altre sedi sparse per la città. Alla sua quarta edizione, la manifestazione, che usa il pensiero degli antichi per analizzare i fenomeni del presente, offrirà oltre 40 incontri "tra lezioni magistrali, letture, dialoghi, dispute dialettiche e seminari, per riflettere su antiche e nuove disuguaglianze, per mettere a confronto le libertà degli antichi e dei moderni, per dare voce ai classici" anticipa il comunicato stampa. Consideriamo la schiavitù una realtà del mondo antico, quando gli sconfitti diventavano schiavi dei vincitori, quando i padroni avevano potere di vita e di morte sui propri schiavi, avendo il potere di venderli al miglior offerente o di regalare loro la libertà. "La schiavitù nel mondo occidentale è sempre esistita? È ancora presente, al giorno d'oggi, sotto nuove forme? Qual è il risultato della globalizz

Iscrizioni aperte per il 2° Festival del Bagnetto Verde, a San Salvario

Il Bagnetto Verde, bagnèt verd in piemontese, è una delle salse tipiche della cucina tradizionale piemontese (irrinunciabile quando si mangia il bollito), in qualche modo è uno degli assi dell'identità culinaria della regione. Lo scorso anno, San Salvario ha celebrato il 1° Festival del Bagnetto Verde, con vari partecipanti disposti a sfidarsi con la propria ricetta (perché ogni famiglia ha una propria ricetta), in piazza Madama Cristina. Successo strepitoso e inaspettato (per dimensioni) e Yankuam Sartoretto, inventore e anima della manifestazione, ha iniziato a pensare immediatamente alla seconda edizione. Che si terrà di nuovo in piazza Madama Cristina, il 4 ottobre 2015, dalle ore 16.


Il regolamento permette di iscriversi a tutti i cultori del bagnèt (ma attenzione, le iscrizioni sono a numero chiuso: i concorrenti potranno essere massimo 50, singoli o squadra senza limiti di numero). Al bagnettaro si consegneranno un banchetto, prezzemolo e aglio, ingredienti base di ogni ricetta, toccherà poi a lui portare gli ingredienti necessari per la sua versione; così come toccherà a lui portare gli utensili necessari alla realizzazione della sua salsa.

La gara inizierà alle ore 16 e terminerà alle ore 17 (ma i concorrenti dovranno presentarsi al desk dalle ore 11 alle ore 14); al termine della gara, dalle ore 17, inizieranno le degustazioni della giuria tecnica, composta da esperti, e della giuria popolare, composta da tutti quelli che vorranno assistere alla gara e partecipare agli assaggi. Alle ore 18, infine, le premiazioni al miglior bagnèt verd per la giuria tecnica, il miglior bagnèt verd per la giuria popolare e il miglior bagnèt verd in assoluto. I criteri di valutazione riguarderanno: la bontà del bagnèt, l'aderenza alla ricetta originale, la presentazione del banchetto e della ricetta.

Siete convinti e volete iscrivervi? Bene, le iscrizioni devono essere effettuate entro il 20 settembre 2015; il modulo va chiesto a info@bagnettoverde.it e può essere consegnato a Yankuam & Co (via Galliari 19, ore 10-15 e 18-21), Il Camaleonte (via Berthollet 9/f ,dalle ore 17 in poi), Barbagusto (via Belfiore 36, dalle ore 18 in poi, dal mercoledi al sabato); iscrizioni anche online, su www.eventbrite.it.

Per tutte le info, regolamento compreso, c'è la pagina Facebok del Festival.