Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Iscrizioni aperte per il 2° Festival del Bagnetto Verde, a San Salvario

Il Bagnetto Verde, bagnèt verd in piemontese, è una delle salse tipiche della cucina tradizionale piemontese (irrinunciabile quando si mangia il bollito), in qualche modo è uno degli assi dell'identità culinaria della regione. Lo scorso anno, San Salvario ha celebrato il 1° Festival del Bagnetto Verde, con vari partecipanti disposti a sfidarsi con la propria ricetta (perché ogni famiglia ha una propria ricetta), in piazza Madama Cristina. Successo strepitoso e inaspettato (per dimensioni) e Yankuam Sartoretto, inventore e anima della manifestazione, ha iniziato a pensare immediatamente alla seconda edizione. Che si terrà di nuovo in piazza Madama Cristina, il 4 ottobre 2015, dalle ore 16.


Il regolamento permette di iscriversi a tutti i cultori del bagnèt (ma attenzione, le iscrizioni sono a numero chiuso: i concorrenti potranno essere massimo 50, singoli o squadra senza limiti di numero). Al bagnettaro si consegneranno un banchetto, prezzemolo e aglio, ingredienti base di ogni ricetta, toccherà poi a lui portare gli ingredienti necessari per la sua versione; così come toccherà a lui portare gli utensili necessari alla realizzazione della sua salsa.

La gara inizierà alle ore 16 e terminerà alle ore 17 (ma i concorrenti dovranno presentarsi al desk dalle ore 11 alle ore 14); al termine della gara, dalle ore 17, inizieranno le degustazioni della giuria tecnica, composta da esperti, e della giuria popolare, composta da tutti quelli che vorranno assistere alla gara e partecipare agli assaggi. Alle ore 18, infine, le premiazioni al miglior bagnèt verd per la giuria tecnica, il miglior bagnèt verd per la giuria popolare e il miglior bagnèt verd in assoluto. I criteri di valutazione riguarderanno: la bontà del bagnèt, l'aderenza alla ricetta originale, la presentazione del banchetto e della ricetta.

Siete convinti e volete iscrivervi? Bene, le iscrizioni devono essere effettuate entro il 20 settembre 2015; il modulo va chiesto a info@bagnettoverde.it e può essere consegnato a Yankuam & Co (via Galliari 19, ore 10-15 e 18-21), Il Camaleonte (via Berthollet 9/f ,dalle ore 17 in poi), Barbagusto (via Belfiore 36, dalle ore 18 in poi, dal mercoledi al sabato); iscrizioni anche online, su www.eventbrite.it.

Per tutte le info, regolamento compreso, c'è la pagina Facebok del Festival.