Clara Caroli: La casa dei cuori sospesi, leggerezza e ironia per storie della Torino contemporanea

Ho letto La casa dei cuori sospesi di Clara Caroli (La Corte Editore) poche settimane fa, al mare, e me ne sono innamorata. Si svolge a Torino ed è la principale ragione per cui mi ha incuriosito, poi mi ha intrigato la trama, che racconta una storia corale, ricca di incastri e di sorprese, con al centro Romina e Stella, amiche che gestiscono insieme la libreria Non è una pizza (e la nascita di questa libreria ha lati esilaranti, oltre a essere una dichiarazione d'amore ai libri) e sono coinquiline in una casa sulla collina di Moncalieri, che fa venire voglia di viverci per qualche tempo. Tutt'intorno a loro, storie, personaggi, anche animali, che mano a mano si incastrano come in un puzzle divertente e leggero, che si legge d'un fiato sotto l'ombrellone e mantiene alta la curiosità fino alla fine, con momenti di comicità, di riflessione e di sorpresa. Essendomi innamorata della storia, della città che racconta e dello stile, è stato inevitabile contattare Clara Carol

Il Gran Tour di primavera, tra giardini, parchi e paesaggi piemontesi

I giardini storici e i parchi sono il filo conduttore del Grand Tour di primavera: a ispirare questa scelta, anche il Congresso Mondiale dell'Architettura del Paesaggio, che si terrà a Torino dal 20 al 22 aprile 2016 e che porterà i città i più importanti paesaggisti del mondo, rimettendo giardini, parchi e paesaggi al centro della scena.

I tour in programma sono una quarantina e si muoveranno tra giardini e parchi torinesi, vecchi e nuovi, dal Parco della Rimembranza alla Spina 1, dalla Casa Albero di via Chiabrera all'Orto Botanico, e le aree verdi della Regione. I giardini dei castelli del Monferrato e del Lago Maggiore, i parchi privati del Saluzzese e i paesaggi dell'acqua del Novarese, i parchi di Xavier Kurten, che portò il giardino romantico all'inglese in Piemonte, e i paesaggi di vigneti di Gavi. Gli itinerari porteranno alla scoperta della natura incontaminata e di quella dominata dall'uomo, dalla Valle Antigorio alle riserve naturali delle Alpi Marittime, dalle centrali idroelettriche ai paesaggi delle risaie. Si inizierà il 9 aprile 2016 con l'itinerario Gestione della natura nel Parco del Po, alla scoperta di un territorio appena entrato nel Patrimonio dell'UNESCO, si concluderà il 3 luglio 2016, con Vaie e Chianocco. Paesaggi e Archeologia alle origini della Valle di Susa.

Il Grand Tour offre un'occasione originale per conoscere storia, cultura e paesaggi alle porte di casa a prezzi ragionevoli. Gli itinerari di Torino costano infatti intorno ai 7 euro (se non c'è l'autobus), quelli in Regione si muovono tra i 20 e i 50 euro, se comprendono o meno degustazioni, ingressi a Musei e Parchi o trasporti ulteriori all'autobus già previsto in biglietto. I possessori dell'Abbonamento Musei Torino Piemonte potranno godere di uno sconto e potranno accedere gratuitamente ai Musei inseriti nella loro tessera.

Su www.piemonteitalia.eu, troverete i dettagli di tutte le escursioni e potrete prenotarle; le prenotazioni chiudono due giorni prima della data dell'itinerario ed è considerato conferma il pagamento della tariffa. Oltre che online, le prenotazioni possono essere effettuate al numero verde 800 329 329, attivo tutti i giorni dalle 9 alle 18, o da Infopiemonte-Torino Cultura, via Garibaldi angolo piazza Castello, Torino, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18.


Commenti