Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Palazzo Siccardi, nuova sede della Biblioteca Torino Centro

Da aficionada della Biblioteca Torino Centro, non posso non segnalare il suo trasferimento da via della Cittadella 5 a Palazzo Siccardi, in piazzetta Università dei Mastri Minusieri 2 (all'angolo con via Barbaroux), nel cuore della Contrada dei Guardinfanti. E' uno degli angoli più belli dell'antica Torino ed è giusto che la Biblioteca di Circoscrizione sia proprio qui, in uno storico palazzo cittadino, a pochi passi da uno dei cortili più belli della città (Palazzo Scaglia di Verrua è a pochi passi, nella vicina via Stampatori), da via Garibaldi e dai ristoranti e locali che animano la Contrada dei Guardinfanti.

Palazzo Siccardi a Torino Palazzo Siccardi a Torino

Quando ho letto che la Biblioteca si sarebbe trasferita a Palazzo Siccardi, ho cercato immediatamente notizie e ho trovato un vecchio articolo de La Stampa, che racconta la sua ristrutturazione. Si trova nell'antico isolato Santa Maria, compreso tra via Barbaroux, via Stampatori, vicolo Santa Maria e piazza Viglongo. Il cantiere, che ha portato alla realizzazione di tredici appartamenti destinati all'ATC e, nella parte più prestigiosa, della Biblioteca, ha avuto vita lunga e complicata, grazie ai 'tesori' che sono stati mano a mano scoperti, "nonostante il lungo abbandono: dallo scalone aulico che si avvita all'interno, collegando i vari piani, alle decorazioni e ai superstiti soffitti a cassettone. Per tacere del bel portale barocco, chiuso da un massiccio portone in legno". La tutela di questo patrimonio artistico ha ovviamente richiesto maggiori precauzioni e attenzioni, ma ha permesso anche di restituire ai torinesi, e ai turisti che passeranno per la Biblioteca, magnifici soffitti e deliziosi affreschi. Muoversi nelle varie sale, alzare lo sguardo e vedere queste opere preziose fa respirare davvero Cultura.


La Biblioteca occupa circa 700 metri quadrati, distribuiti su tre piani, che si raggiungono sia con la scala aulica che con un ascensore vetrato situato nel cortile. Al piano terra ci sono i banchi del prestito e delle informazioni, le sale per le opere di narrativa per adulti e per ragazzi; al primo piano si trovano il laboratorio informatico, due sale con parte delle opere di saggistica, una sala per le attività culturali della Biblioteca; al secondo piano trovano posto parte dei libri di saggistica e una sala per le attività della Biblioteca. Il totale dei libri custoditi si aggira intorno ai 27mila, tutti sono su scaffali aperti al pubblico, che può cercare direttamente le opere di cui ha bisogno.

Entrando dal magnifico portone barocco (preziosissimo il portale scolpito!), date un'occhiata anche al bel cortile, di forma irregolare, con balconi di ringhiera di un tempo che fu, ingentilito da panchine, piccole piante in vaso e sculture stilizzate. Presto ospiterà parte delle attività della Biblioteca. E, ovviamente, le stiamo già aspettando.

La Biblioteca Torino Centro è aperta il lunedì ore 15.00-19.45, martedì e mercoledì ore 14.00-19.45, giovedì-sabato ore 8.15-14.00; per contattarla il numero di telefono è 011 01131890/31891, l'email biblioteca.tocentro@comune.torino.it.

Le fotografie sono della pagina Facebook delle Biblioteche Civiche Torinesi.


Commenti