Incontri da non perdere, al Festival del Classico

Libertà e Schiavitù è il tema del Festival del Classico, a Torino dal 2 al 5 dicembre 2021, al Circolo dei Lettori, in via Bogino 9, e in diverse altre sedi sparse per la città. Alla sua quarta edizione, la manifestazione, che usa il pensiero degli antichi per analizzare i fenomeni del presente, offrirà oltre 40 incontri "tra lezioni magistrali, letture, dialoghi, dispute dialettiche e seminari, per riflettere su antiche e nuove disuguaglianze, per mettere a confronto le libertà degli antichi e dei moderni, per dare voce ai classici" anticipa il comunicato stampa. Consideriamo la schiavitù una realtà del mondo antico, quando gli sconfitti diventavano schiavi dei vincitori, quando i padroni avevano potere di vita e di morte sui propri schiavi, avendo il potere di venderli al miglior offerente o di regalare loro la libertà. "La schiavitù nel mondo occidentale è sempre esistita? È ancora presente, al giorno d'oggi, sotto nuove forme? Qual è il risultato della globalizz

La grande invasione anima il Ponte del 2 giugno, a Ivrea

Ponte della Repubblica in compagnia della lettura a Ivrea (TO), per la quarta edizione di La Grande Invasione. Dal 2 al 5 giugno 2016, la città proporrà oltre 100 appuntamenti per appassionare alla lettura adulti e piccini. Non sono solo appuntamenti di letteratura, ma anche di musica, arte, fumetti, teatro, architettura.

La grande invasione a Ivrea

Il programma, intensissimo, propone incontri con autori popolari, che parlano delle proprie letture (tra loro ci sono anche Niccolò Ammaniti, Michela Murgia, Concita De Gregorio, Goffredo Fofi, Gabriele Romagnoli); non mancheranno gli ospiti stranieri, gli statunitensi Catherine Lacey, Andre Dubus III, Jenny Offill, l'argentino Alan Pauls e l'islandese Jon Kalman Stefánsson. Per gli incontri tra letteratura e teatro, al Teatro Giacosa, Anna Bonaiuto leggerà L'amica geniale di Elena Ferrante, mentre Vinicio Marchioni, rileggerà L'inseguitore di Julio Cortázar in una produzione del Torino Jazz Festival. Lettura e musica si incontreranno grazie a Valerio Corzani, che converserà con Dario Brunori, Vasco Brondi e Massimo Zamboni.

Si parlerà di arte con la mostra Piccole meraviglie di carta, una retrospettiva della francese Rebecca Dautremer, illustratrice francese che ha appassionato alla lettura adulti e bambini (si potranno ammirare le sue illustrazioni di Cyrano, la Bibbia e Alice nel paese delle meraviglie); ancora arte con Caravaggio, Raffaello, Rembrandt presentati da Luca Scarlini, mentre le Finestre sul mondo offriranno il lavoro di Matteo Pericoli, gli Skyline di New York e le finestre di 50 scrittori disegnati a matita.

E poi incontri, letture, conversazioni, spettacoli, in varie luoghi di Ivrea, a invadere, come vuole il titolo della kermesse, tutta la città.

La grande invasione sarà aperta e chiusa da due concerti, quello di apertura, il 2 giugno alle ore 22.15 in piazza Ottinetti, sarà di Orfeo + I cani, mentre quello di chiusura, il 5 giugno alle ore 22, da Zac! (via Dora Baltea 40) toccherà a Calcutta.

L'intero programma della manifestazione, in pdf, su www.lagrandeinvasione.it. Attenzione agli eventi a pagamento: i biglietti si possono acquistare da La Galleria del Libro (via Palestro 70, martedì-sabato ore 9-12.30 e 15-19) e da Il Contato del Canavese (piazza Ferruccio Nazionale 12, lunedì-venerdì ore 10-13 e 14.30-16); per gli eventi al teatro Giacosa e per il cortile del Museo anche sul sito www.ilcontato.it. Tutte le info, sul sito web ufficiale www.lagrandeinvasione.it.


Commenti