Il Giardino dell'Antico Egitto, che sarà una serra dal 2024, al Museo Egizio

Un nuovo spazio verde nel cuore di Torino da non perdere di vista, stavolta in uno dei suoi cortili più frequentati, quello del Museo Egizio. Il Cortile Aperto: Flora dell'antico Egitto è un giardino aperto gratuitamente nello spazio che porta verso la biglietteria, ed è il primo passo della trasformazione dell'intera corte, in vista delle celebrazioni per il bicentenario del Museo, nel 2024. Il cortile interno "del seicentesco palazzo del Collegio dei Nobili, che verrà coperta da una cupola in acciaio e vetro, al di sotto della quale ci sarà un giardino egizio permanente, di cui ora viene inaugurata una prima parte" anticipa il comunicato stampa. Tra le piante selezionate, "il loto azzurro, con i suoi fiori che si schiudono all'alba per poi richiudersi al tramonto, simbolo di rinascita e rigenerazione e non può mancare il papiro, che originariamente cresceva in fitte paludi lungo il Nilo o lungo il suo delta ed era la pianta araldica del Basso Egitto&qu

Quattro conferenze per Le meraviglie del mondo, ai Musei Reali

Il successo che la mostra Le meraviglie del mondo sta ottenendo tra la Galleria Sabauda e la Biblioteca Reale, ha spinto i Musei Reali a realizzare una serie di incontri di approfondimento dedicati al duca Carlo Emanuele I, alle sue collezioni e al suo tempo. Per quattro martedì, dal 28 febbraio al 21 marzo 2017, alle ore 17, l'appuntamento sarà nella Sala Specchi della Prefettura di Torino (ingresso da piazza Castello 191). L'ingresso è gratuito e il calendario è il seguente:

28 febbraio 2017
Le feste, la musica e gli apparati effimeri ai tempi del Duca
con Franca Varallo e Giorgia Corso
7 marzo 2017
Pesci, uccelli, fiori: le collezioni naturalistiche
con Giovanni Saccani e Pietro Passerin d'Entrèves
14 marzo 2017
Il fascino dell'antico
con Gabriella Pantò e Anna Maria Riccomini
21 marzo 2017
Tra Genova e Torino. Orazio Gentileschi e la fortuna del caravaggismo
con Annamaria Bava e Luca Leoncini

Le meraviglie del mondo. Le collezioni di Carlo Emanuele I è una delle più belle mostre in corso a Torino, offre un'idea della straordinaria varietà di interessi e di passioni del duca sabaudo e riunisce per la prima volta dai tempi del duca, la sua ricchissima collezione. L'ingresso alla mostra è compreso nel biglietto per i Musei Reali, che costa 12 euro, ridotto 6 euro, gratuito per gli under 12 e le tessere Abbonamento Musei e Torino+Piemonte Card; l'orario di apertura è mar-dom ore 9-19. La mostra è aperta fino al 2 aprile 2017: non perdetela.


Commenti