La notte che verrà, installazione itinerante di luci e suoni per la rinascita della Dora

Un'installazione di luci e suoni che il 28 luglio 2021 dalle ore 22 percorrerà entrambe le rive della Dora, dal Campus Einaudi al Parco Dora, per celebrare il via a 19 progetti che cambieranno il volto ai quartieri che vi si affacciano, migliorando la qualità della vita dei residenti. La notte che verrà , questo il suo nome, " trasporterà, cullata dal fiume, le voci, le lingue e le storie narrate dagli abitanti dei quartieri lungo il suo corso" spiega il comunicato stampa "I ponti di luce, trasportati da veicoli 100% elettrici, si muoveranno lungo gli argini del fiume e andranno a valorizzare, grazie al disegno luminoso, i luoghi simbolo dei quartieri. Sarà una coreografia in movimento che toccherà i ponti Carpanini, Livorno e Washington; che visiterà il Parco Dora, la Biblioteca Italo Calvino, il Campus e Borgo Dora, tutti luoghi simbolo di inclusività e condivisione. Ponti di luce tra le persone che condividono uno spazio sia reale, sia interiore. Al termine del pe

Arriva la Torino Cocktail Week: 7 giorni di alcol e consumo responsabile

Inizierà lunedì 27 marzo e si concluderà il 2 aprile 2017 un'intensa settimana tutta dedicata ai cocktail, preparati ad hoc dai più affermati bartender, nei locali più apprezzati dai torinesi. La prima edizione della Torino Cocktail Week si ispira ad analoghe manifestazioni britanniche, ma in salsa italiana: Torino aggiunge di suo anche l'invito al bere responsabile e alla consapevolezza dei pericoli degli abusi d'alcol. 7 giorni di bevande alcoliche, con 5 diversi spirits (vodka, gin, whisky, rum, vermouth), a ognuno dei quali verrà dedicata una giornata, conferenze e workshop, per approfondire la conoscenza di storia e segreti dei vari spirits e per incontrare i maestri dei cocktail, ma anche un Cocktail Pass che al costo di 5 euro permetterà di entrare nei vari locali e di consumare non più di 4 cocktail a sera (il consumo responsabile di alcol!). E se, come me, non siete particolarmente appassionati di alcol o non lo bevete proprio, nessuna preoccupazione: la Torino Cocktail Week ha pensato anche a noi, con cocktail analcolici da gustare nelle sette serate della manifestazione.


Nella manifestazione sono coinvolti trenta locali e ristoranti, sparsi tra il centro, Vanchiglia, San Salvario, che offriranno non solo i cocktail preparati ad hoc, ma anche piatti della tradizione abbinabili alle bevande. Cuore di tutte le iniziative è il Torino Cocktail Village, nell'Hotel NH Santo Stefano (via Porta Palatina 19): qui nel weekend del 2 aprile si terranno gli incontri e i workshop, secondo il programma che potete scaricare dal sito www.cocktailweektorino.it.

I cocktail-bar aderenti alla Torino Cocktail Week sono Affini, Arancia di Mezzanotte, Barz8, Carlina Restaurant & Bar, Wallpaper, Distilleria Quaglia, Drogheria, Fab, Inside, KM5, La Bicyclette, La Casa del Demone, La Revoltosa, Le Panche Cocktail Bar, Lobelix, Macario Cafè, Mad, Mago di Oz, Opposto Cocktail Bar, Pastis, Pepe, Quadrix, Sfashion Cafè, Shore Cocktail Bar, Smile Tree, Vermoutheria Barolino Cocchi, ZeroBar; i ristoranti sono Antico Balon, Gelateria Mondello, Goustò, Hafa Storie, Il tagliere, Il Porto, Opposto, Pautasso, Ritual Cafè, Salumeria Falchero, Sibiriaki, Tre Galli. Tutte le informazioni sulla manifestazione, su www.cocktailweektorino.it.


Commenti