I Lunedì Green dei Giardini Reali di Torino: le visite in esclusiva

Per tutta la stagione invernale, i Giardini Reali aprono le loro porte per le visite dei Lunedì Green , riservate ai possessori delle tessere solidali ideate per finanziare la loro manutenzione e la loro promozione e al pubblico. Le tessere sono di durata annuale e di quattro tipologie, dalla più economica Amic* del verde 10 euro alla più cara, Giardinier* del Re , 250 euro, in un crescendo di vantaggi per i loro possessori. Si acquistano al bookshop dei Musei Reali, contattando l'Ufficio Comunicazione e Promozione Museale all’indirizzo mr-to.sostienici@beniculturali.it  o in occasione di eventi promozionali. I Lunedì Green sono curati dallo staff dei Musei Reali e permetteranno di scoprire la storia e le stratificazioni dei Giardini Reali, con visite dedicate ogni volta a un settore specifico, per rivelarne storia, curiosità, botanica, cura, manutenzione. Si terranno alle ore 11 e alle 15 di ogni lunedì, dureranno 60 minuti e sono a prenotazione obbligatoria all'email

Meteorite in Giardino alla Fondazione Merz: arte, musica, spazio

Cos'hanno in comune l'arte, la musica e lo spazio? A prima vista niente o pochissimo. Quando ho letto la domanda lanciata dalla Fondazione Merz, per presentare la decima edizione di Meteorite in Giardino, ho pensato alla matematica, che è fondamentale nella musica e nello studio dell'astronomia e da cui non può prescindere neanche l'arte, con i suoi giochi di volumi e proporzioni.

Ma Meteorite in Giardino, che porta come sottotitolo Ingresso libero su Marte, propone tre serate, il 20 e 27 giugno e il 6 luglio 2017, soprattutto per mostrare le contaminazioni possibili e per sfidare i nostri orizzonti, con concerti, installazioni artistiche e conversazioni con astronauti e astrofisici per saperne di più sui misteri dello spazio. E allora vediamo questi tre incontri, che hanno ingresso gratuito e che solo per la prima serata, il 20 giugno all'ALTEC, richiedono la prenotazione obbligatoria entro il 15 giugno 2017 (oggi) a opening@fondazionemerz.org.

20 giugno 2017, ore 19.30
ALTEC Aerospace Logistics Technology Engineering Company, corso Marche 79
- ore 19.30 itinerario spaziale guidato
- ore 20.30 Starless, installazione di Massimo Bartolini
- The Voyager Concert, concerto di ZilliacusPerssonRaitinen String Trio
Musiche:
J. S. Bach, Gavotte in Mi magg.
L. v. Beethoven, Scherzo dal Trio in do min.
I. Stravinsky, Elegie
W. A. Mozart, Andante dal Divertimento per archi in Mib magg.
S. Stucky, Partite sopra un basso
J. S. Bach, Tema dalle Variazioni Goldberg
W. Merz, Trois regards sur la planète Mars per trio d’archi e live-electronics

27 giugno 2017, ore 21
Fondazione Merz, via Limone 24 - ingresso libero
- Conversazione con Franco Malerba, primo astronauta italiano
- Opus One, concerto di Thomas Demenga, violoncello e Quartetto Ardeo
- Pulsar, installazione video di Michele Guido
Musiche:
Thomas Demenga, String quartet Opus One (prima esecuzione in Italia)
Johann Sebastian, Bach Suite n.1 in sol maggiore

6 luglio 2017, ore 21
Fondazione Merz, via Limone 24 - ingresso libero
- Conversazione con Mariateresa Crosta, astrofisica presso INAF
- Cartoline dallo spazio, concerto di Caroline Haffner Murat, pianoforte
- Horizon, scultura di Costas Varotsos
Musiche:
Philip Glass, Metarmophosis 1
Franz Liszt, Nuage gris
Fréderic Chopin, Nocturne opus 9 n.2 Ballade n. 4 opus 52
Willy Merz, Les lacs de Titan
Claude Debussy, dai Préludes: n. 8: La Fille aux Cheveux de Lin n. 9: Sérénade Interrompue
Philippe Fénelon, Haley


Commenti