Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Intorno a Leonardo, il Rinascimento della Biblioteca Reale

È una delle mostre cult del 2017 e se siete a Torino non potete davvero perdere Intorno a Leonardo – Disegni italiani del Rinascimento, la mostra che i Musei Reali hanno organizzato intorno all'Autoritratto di Leonardo, il foglio più prezioso custodito dalla Biblioteca Reale, ma non il solo come avrete modo di verificare.


La mostra, aperta fino al 15 settembre 2017, è il primo evento organizzato in vista del 2019, il cinquecentenario dalla morte di Leonardo da Vinci, e celebra non solo il genio italiano, ma anche la Biblioteca Reale, custode di una delle più importanti raccolte italiane di disegni del nostro Rinascimento, appartenenti ad artisti citati da Giorgio Vasari nelle sue Vite. Scendendo nelle due sale sotterranee della Biblioteca, insomma, si incontra la Summa del pensiero artistico del Quattrocento e del Cinquecento. Ci sono disegni di Giuliano da Sangallo e di Lorenzo Lotto, di Raffaello Sanzio e di Giuliano Romano; studi per dipinti e per sculture o semplicemente di corpi umani, secondo lo spirito curioso del Rinascimento, che rimetteva finalmente l'Uomo al centro della scena. Disegni resi possibili nelle botteghe dei maestri dalla diffusione della carta, come sottolinea uno dei cartelli informativi della mostra.

Si è impregnati di madonne e di santi, di teste di uomini e di figure mitologiche, con i colori e le forme del Rinascimento quando finalmente si arriva all'Autoritratto restaurato, sistemato al centro di una delle due sale sotterranee della Biblioteca Reale. È l'immagine più celebre di Leonardo da Vinci, tratteggiata a sanguigna e accuratamente restaurata. Ed è bello il percorso studiato per portare il visitatore fino a lei, così da renderla parte di un pensiero e di una cultura, da cui discende anche la nostra idea di bello e che ha profondamente segnato la nostra identità italiana.


I disegni in mostra appartengono al Rinascimento italiano e ad artisti citati dalle Vite di Vasari, uno dei più importanti libri sull'arte italiana. La Biblioteca Reale ne custodisce due antiche edizioni, una stampata a Firenze nel 1550 e un'altra, successiva, ampliata, corretta e aggiornata, del 1568. "Di quest'ultima versione del libro" si legge nel comunicato stampa "la Biblioteca Reale possiede una sontuosa edizione in tre volumi, stampata a Roma nel 1759 con dediche al re di Sardegna Carlo Emanuele III e ai suoi figli Vittorio Amedeo, duca di Savoia, e Benedetto Maria Maurizio, duca di Chiablese. I volumi settecenteschi sono corredati di tavole che riproducono le opere più celebri di Michelangelo". Anche a scoprire realtà come questa, serve questa bella mostra.

Intorno a Leonardo è alla Biblioteca Reale, in piazza Castello 191, fino al 15 settembre 2017. L'orario di apertura è da lunedì a venerdì ore 9-18.30, sabato ore 9-14, domenica ore 10-18. Il biglietto costa 5 euro, ridotto 3 euro (18-25 anni), gratuito per gli under 18 e per i possessori delle tessere Abbonamento Musei, Torino+Piemonte Card e Royal Card; va acquistato alla biglietteria dei Musei Reali, in piazzetta Reale, da domenica a martedì, mentre al lunedì direttamente in Biblioteca: ogni mercoledì, alle ore 17, c'è una visita guidata, che costa 5 euro (prenotazione obbligatori al numero di tel 011 543855 e all'email mr-to.info@beniculturali.it). Tutte le info su www.museireali.beniculturali.it.


Commenti