Festa delle Donne 2018: tutto quello che si può fare a Torino l'8 marzo

Due settimane alla Festa delle Donne ed è tempo di organizzarsi. A Torino tanti appuntamenti, non solo l'8 marzo, ma anche nei giorni intorno, dal 4 all'11 marzo 2018. Vi segnalo alcuni degli appuntamenti che mi sembrano più interessanti, tra tour, cene, spettacoli, incontri.

Uno degli eventi più celebri e ormai tradizionali legati all'8 marzo è Just the woman I am, la corsa non competitiva che si svolge nel centro di Torino, per 6,1 km (partenza da piazza Castello, via Roma, piazza Castello, Giardini Reali, corso San Maurizio, via Rossini, via Po, piazza Vittorio Veneto, Corso Cairoli, corso Vittorio Emanuele II, via della Rocca, via Principe Amedeo, via San Francesco da Paola, corso Vittorio Emanuele II, via Roma, piazza San Carlo). Nata per sostenere la lotta ai tumori femminili, la corsa ha avuto un successo via via maggiore e per l'edizione 2018 aspira ad avere 20mila iscrizioni. La partecipazione è a offerta libera, a partire da 15 euro (se effettuata dopo il 2 marzo costa 20 euro). Tutte le info per partecipare, per iscriversi e per saperne di più su www.torinodonna.it.

Il 4 e 8 marzo 2018, in entrambi i casi alle ore 14, la Civetta di Torino accompagna per un itinerario tra le donne illustri e non sepolte nel Cimitero di Torino: Rosa Vercellana, Carolina Invernizio, Isa Bluette, Jolanda di Savoia sono solo alcune delle donne che scoprirete grazie alla visita, con aneddoti e curiosità che vi faranno apprezzare la loro storia (ho avuto modo di visitare il Monumentale con Manuela, conosco la sua passione per l'arte e le storie che conserva, ve la consiglio!); il tour dura circa due ore e mezzo, costa 8 euro a persona, la prenotazione è obbligatoria al tel 3495705118 (anche sms o whatsapp) o all'email info@lacivettaditorino.it.

Ancora l'8 marzo 2018, un appuntamento di donne per le donne, Alle ore 18.30, alla libreria Luna's Torta (via Belfiore 50), Speriamo sia femminista! è la performance di Teste di Medusa, gruppo di lettura tutto al femminile, di cui parlerò presto perché lo amo già, che presenterà, con la collaborazione di Senza Rossetto, "un laboratorio narrativo sugli stereotipi abitualmente assegnati alle donne, in cui le lettrici si trasformano in scrittrici e performer per una sera basata su testi da loro scritti". A seguire, una chiacchierata con le ideatrici di Teste di Medusa e di Senza Rossetto e un aperitivo a buffet da 10 euro. Tutte le info sulla pagina Facebook di Teste di Medusa.

In Borgo Dora, l'Albergo Ristorante San Giors (via Borgo Dora 3A) propone una cena con spettacolo teatrale, appositamente studiato per la Festa della Donna: Narrazioni al femminile, a cura della piattaforma CO.H Torino, con Federica Alloro, Anna Rita Anselmi, Silvia Cancedda, Marta Zotti e testi liberamente tratti dalle drammaturgie di Franca Rame, Eve Ensler, Joel Pommerat, Daniel Veronese, Ágota Kristóf, Michel Tremblay. Il menù della cena propone Vitello tonnato alla maniera antica; Cipolla di Andezeno in salsa di peperone; Risotto al Castelmagno con miele al timo; Plin al sugo d'arrosto; Guancia di vitella stracotta al Nebbiolo con contorno di verdure; Mousse al Gianduja con salsa di mascarpone. La serata costa 40 euro a persona, sono compresi nel prezzo lo spettacolo e, per la cena, acqua, caffé e Barbera Cantine Castelvecchio o Cortese Ca' Vignà; prenotazione obbligatoria al tel 011 5216357.

8 marzo è festa al femminile anche da Eataly, al Lingotto (via Nizza 230/14), con una cena con Giacomo Casanova e le sue dame. Il menù prevede Ostrica fine de claire con pepe e limone (1 ostrica a persona); Bloody mary con pinzimonio di verdure; Crostino di pane integrale con stracciatella e uova di trota; Tartelletta di frolla integrale con Mousse di caprino e pesto di basilico; Bocconcini di merluzzo e carote in tempura con salsa al pomodoro ai semi di finocchietto; Mini Giotto con pane al peperoncino rosso (l'hamburger de 'La Granda' con maionese e battuto di pomodoro); Risotto alla rughetta, con crema di parmigiano e zafferano; Torta mimosa alla vaniglia; Caffè. Per tutte le partecipanti alla cena, una sorpresa esclusiva, e, dopo la cena, una chiacchierata sui cibi afrodisiaci con Flavia Correale, medico endocrinologo e dietologo, e Alessandra Iannello, giornalista e blogger. Il costo della serata è 45 euro a persona, vini inclusi; prenotazioni su www.eataly.net.

La Festa della Donna non può essere tale senza un tour torinese che racconti le donne: ci ha pensato Barburin, che propone un itinerario al femminile alla scoperta delle donne torinesi, ma non le solite note. Stavolta ce ne sono anche di curiose e contemporanee: ok Cristina di Francia o la regina Elena, ma anche Rita Levi Montalcini, Sonia Gandhi, Carol Rama, Luciana Littizzetto. Una Torino che rimbalza tra le sue epoche, per raccontarci tutti i volti possibili di donne. A terminare il tour, un apericena al Caffè Blanco o al Caffè Nazionale; il tour costa 15 euro a persona, con l'apericena 25 euro. Due i turni: partenza da piazza san Giovanni alle ore 17.15, con apericena alle ore 19.30, oppure partenza alle ore 18.45, con apericena alle ore 21. Prenotazione obbligatoria al numero di tel 011853670 o all'email turismo@barburin.com.

Le celebrazioni della Festa della Donna si chiudono idealmente l'11 marzo, con la lunga giornata di Women out of the box (WOB per gli amici): avendo come filo conduttore "la riscoperta del proprio valore, della propria autostima e forza d'animo", WOB vuole essere una sorta di "giornata tra amiche", con un bel programma di eventi. Si inizia alla mattina, all'Omniafit Palestre di via Nicola Porpora 39/17 con Yoga Flex Fitness (ore 9), quindi Fit Burlesque (ore 9.45) e Movida Fitness (ore 10.30); i primi due appuntamenti conteranno sull'inedito accompagnamento musicale del Quartettoeffe, un quartetto d'archi tutto al femminile che spazia dal classico al pop, jazz, rock. Al pomeriggio, trasferimento all'Impact Hub di via Francesco Cigna 96/17D (l'ex Incet, nello stesso edificio di EDIT, praticamente) e nuovo programma con attività a cura di Vincenzo Raco, direttore tecnico di Omniafit, Movida Fitness di Gio Bandanas e staff, Natwork, innovativa startup torinese, Paolo Patrizi, sei volte campione élite FCI di Trials, Samira Zuabi Garcia, pittrice, fotografa, e autrice del libro #365 Days Happy, Jasmine Mottola, autrice del blog Tortinsù, Federica de Benedictis, autrice del blog Dire Fare Mole, Mara dei Boschi, officina sperimentale di gusti e di gelato, Boccadillo, piadineria a San Salvario, Raquel Lorenҫo, fotografa e fondatrice di Voices of Women e tanti altri ospiti che trovate nella pagina di Facebook dedicata all'evento I biglietti sono in vendita su www.eventbrite.it, a partire da 16 euro, ingresso gratuito per under 16. Il ricavato della giornata andrà a sostegno delle Onlus impegnate nella difesa dei diritti delle donne nel mondo.


Commenti