Gli eventi del Bocuse d'Or Europa Off 2018 da non perdere

La prossima settimana sarà una delle più interessanti per Torino, capitale d'auto (il Salone dell'Auto), architettura (Open House Torino) e food (finale del Bocuse d'Or Europe). Tante cose da fare e da vedere, per questo mi è piaciuta la sintesi che il Circolo dei Lettori ha mandato oggi sugli eventi off del Bocuse d'Or, tra l'8 e il 16 giugno 2018, con un ricco calendario organizzato dallo stesso Circolo e dall'Accademia Bocuse d'Or Italia.

L'anteprima della Settimana tutta dedicata alla famosa gara d'alta cucina, il 4 giugno alle ore 18.30, nell'Aula Magna della Cavallerizza Reale (via Verdi 9): un dialogo tra tradizione e futuro possibile del cibo tra Enrico Crippa, chef stellato del Ristorante Piazza Duomo di Alba (CN), e il fondatore di Slow Food Carlo Petrini.

Il Circolo dei Lettori (via Bogino 9) presenta poi una serie di incontri tra cibo e arte, per scoprire il loro rapporto: la scrittrice Camilla Baresani parla di vino, memoria e consapevolezza (8 giugno, ore 18.30); Pietro Leeman, sta della cucina vegetariana, e il giornalista Federico Rampini ne La ricetta d'Oriente raccontano il cibo non solo come nutrimento del corpo, ma anche della mente (9 giugno ore 11); Iginio Massari, Maestro dei Pasticceri Italiani e l'artista Ugo Nespolo cercano rapporti tra i loro mondi diversi, accomunati da una certa visionarietà (10 giugno, ore 11); Loretta Fanella, maestra delle creazioni dolci, e Michela Murgia, maestra della parola, si incontrano per rivelare gli incanti dei loro mondi in Il lato dolce delle storie (10 giugno, ore 16).

La sperimentazione e l'inventiva sono un altro aspetto del cibo, analizzato da Filippo Sinisgalli, che porta per il mondo la cultura del mangiar bene, e dall'attrice e conduttrice televisiva Gaia de Laurentiis, moderati da Luca Beatrice (12 giugno, ore 18). Si discute di cucina e sentimenti il 13 giugno alle ore 18.30, con Valeria Piccini, chef con profonde radici nella Maremma, e con l'attrice Lella Costa, moderate da Licia Granello (13 giugno, ore 21).

Due appuntamenti fuori dal Circolo dei Lettori, con chef non banali: Pino Cuttaia è uno chef siciliano cresciuto in Piemonte e poi tornato nella propria terra: si racconta in Passaggi ai Magazzini Oz, in via Giovanni Giolitti 19/A, con Marco Trabucco (14 giugno, ore 18.30); alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (via Modane 16), Martì Guixé e Marco Rainò sono protagonisti di Tavola degli elementi. Relazioni esemplari tra design e cibo (14 giugno, ore 19.30). Di nuovo al Circolo dei Lettori, altri due appuntamenti da non perdere: Quando il cibo è arte è la lectio di Philippe Daverio, un viaggio tra le pietanze ritratte dagli artisti di varie epoche (14 giugno, ore 21.30), e il dialogo tra lo chef Matteo Baronetto e il regista Marco Ponti, Alla regia: creatività e personalità in cucina e sul set (15 giugno, ore 18.30).

Al Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 7) ha preparato alcuni incontri speciali: Una fame da Oltretomba. Menù per il corpo e per lo spirito è un laboratorio per bambini, (2, 3, 9 e 10 giugno, ore 10; 5 euro a persona più biglietto d'ingresso al Museo),  L'alimentazione nell'antico Egitto è visita con un egittologo per scoprire le abitudini alimentari degli antichi, negli stessi giorni ma alle ore 11.30 (7 euro più biglietto d'ingresso). L'11 giugno, alle ore 18.30, ella Galleria dei Re del Museo, Convivio Mediterraneo è un excursus sulla cultura della coltivazione dei cereali, con Alberto Cappai, storico dell’alimentazione e presidente Fondazione Gualtiero Marchesi, Emilio Ferrari, responsabile acquisto duro del gruppo Barilla e Luca Govoni, docente Alma - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana (degustazione di pasta BluRhapsody a cura dello chef stellato Roberto Rossi, prenotazione obbligatoria: info@bocusedoreuropeoff2018.it).

Al MAO (via San Domenico, 11), Amare e mangiare. Il Viet Nam nel piatto, laboratorio di cucina per imparare la preparazione del celebre involtino vietnamita (13 giugno, ore 19, prenotazione 0114436927) Cultura coreana in movimento a Torino, incontro tra pratica e teoria sui tipici piatti della cucina coreana (14 giugno, ore 19, prenotazione 0114436927).


Poi due eventi di cibo, cultura e degustazioni. Foto-Grammi Opening Night alla Mole Antonelliana, 9 giugno dalle ore 19.30 alle 23, in collaborazione con Museo Nazionale del Cinema, apre Mao con il suo live set accompagnato dalle proiezioni delle scene più famose dei film che raccontano il cibo, a introdurre Steve Della Casa. Segue alle ore 21 il reading di Lella Costa da Il pranzo di Babette (in collaborazione con Play with food) e le degustazioni gratuite de Il Palato Italiano, Gin Mare e Vermouth Carlo Alberto. Lo stesso giorno, dalle ore 20, all'Ex Borsa Valori (via San Francesco da Paola 28) Degustando, grande evento con protagonista lo street food di qualità, con la partecipazione di a partecipazione di chef stellati Michelin quali Marcello Trentini, Christian Milone, Claudio Vicina, Federico Gallo, Andrea Larossa, Luca Zecchin e tanti altri (50 euro a persona, prenotazione: info@tobevents.it).

L'intenso programma del Bocuse d'Or Europe Off 2018 è su bocusedoreuropeoff2018.it.


Commenti