Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Due concorsi fotografici su Instagram, tra Residenze Reali e vallate cuneesi

Le vacanze sono un buon momento per dedicarsi alla fotografia e per scoprire le bellezze dei dettagli e dei paesaggi. In Piemonte ci sono due concorsi fotografici che, se siete instagrammer, vale la pena avere presenti.

Nell'ambito dell'Anno Europeo del Patrimonio Culturale, l'Association des Résidences Royales Européennes invita i visitatori a condividere su Instagram le immagini scattate durante le visite a diversi Palazzi Reali d'Europa, tra cui i piemontesi Musei Reali di Torino e il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, che fa capo alla Reggia di Venaria Reale (TO), oltre che le italiane Reggia di Caserta e Reggia di Monza (con i suoi quattro complessi, l'Italia è il Paese con maggiore presenza), i francesi Palazzo di Versailles e Castello di Chambord, l'ungherese Palazzo Reale di Gödöllö, i polacchi Palazzo Reale di Varsavia, Palazo Reale di Łazienki e il Palazzo di Re Jan III di Wilanów, l'olandese Het Loo Paleis, i britannici Palazzi Reali Storici e il Cremlino di Mosca (Russia). Partecipare al concorso è piuttosto facile: basta pubblicare le proprie foto su Instagram con l'hashtag #europeanroyalpalaces, taggando il palazzo fotografato (@museirealitorino e @lavenariareale sono gli account dei due complessi piemontesi partecipanti); alla fine del concorso, il 23 agosto 2018 è il termine ultimo per pubblicare le immagini, ogni palazzo selezionerà una foto vincitrice e la pubblicherà nel proprio account; la foto vincitrice sarà poi pubblicata sui social media di tutti i palazzi e il vincitore potrebbe essere invitato a una visita guidata riservata.

Musei Reali Reggia di Venaria Reale

L'altro concorso fotografico è stato ispirato da una mostra in corso a Cuneo, nell'ex chiesa di San Francesco, e dedicata a Michele Pellegrino. Una parabola fotografica, che espone parte dell'archivio del fotografo, che ha raccontato per 50 anni le vallate cuneesi. Come raccontarle oggi? La Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo promuove così il concorso Le nitide vette: fino al 20 settembre 2018, i partecipanti dovranno condividere su Instagram le proprie foto di montagna con l'hashtag #lenitidevette; al termine del concorso, le foto saranno giudicate da una giuria di esperti, il vincitore avrà una macchina fotografica Fujifilm Instax Mini 9 e il catalogo Michele Pellegrino. Storie, edito da Skira; gli autori della 2° e 3° foto classificate avranno in regalo una tessera dell'Abbonamento Musei Torino Piemonte.

Belle idee e belle proposte per conoscere meglio e valorizzare il nostro patrimonio culturale, artistico e paesaggistico!


Commenti