Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Con Portici Divini, eventi e degustazioni di vini torinesi nei locali cittadini

Dal 19 al 28 ottobre 2018, dieci giorni di eventi e di degustazioni, tra ristoranti, pasticcerie, negozi, per conoscere i vini torinesi, con Portici Divini. Erbaluce di Caluso, Carema, Canavese, Freisa di Chieri, Collina Torinese, Pinerolese e Valsusa sono le sette denominazioni della provincia di Torino, che, spiega il comunicato stampa, "danno luogo a trentaquattro tipologie di vini e vanno dai bianchi fermi ai vellutati passiti, passando dagli spumanti ai rossi di pronta beva e da invecchiamento. Una gamma completa e diversificata le cui uve si coltivano dalla pianura alle colline fino ai pendii alpini, con i vigneti della Valle di Susa che raggiungono anche quote superiori ai mille metri".

Come conoscere quest'eccellenza del Torinese, nei giorni di Portici Divini? Due i modi. Il primo ha come sede Palazzo Birago e conta sulla collaborazione dell'Enoteca Regionale dei vini della provincia di Torino: degustazioni, incontri, presentazioni avranno come protagonisti i vini del Torinese, con la conduzione del giornalista e critico enogastronomico Alessandro Felis. Gli incontri sono quasi sempre gratuiti, quelli a pagamento costano 5 euro (il programma di seguito). Il secondo modo per conoscere i vini presentati in Portici Divini ha sede in ben 35 locali torinesi, in cui sarà possibile abbinare i piatti ai vini, partecipare a degustazioni, consumare menù appositamente pensati per la manifestazione; le proposte sono davvero tantissime e il calendario degli eventi è a questo link. Per info e prenotazioni, tel 011 01121115.

Il programma a Palazzo Birago:

19 ottobre 2018
ore 17.30
Premiazione della selezione Torino DOC
ore 19
Apertura del banco d'assaggio Torino DOC (partecipazione a inviti)
ore 19.30
Saluti istituzionali e brindisi inaugurale

20 ottobre 2018
ore 15
La filiera vitivinicola nella GDO
ore 16
Vino è salute, istruzioni per l'uso
ore 17
Pinerolese e Valsusa, due viticolture eroiche a confronto

21 ottobre 2018
ore 15
Il vino colto. Guido Gozzano e le sue 'golose'
ore 16.30
Benvenuto Giappone
ore 18
I vini della collina torinese: variazioni sul tema del Freisa, ma non solo (evento a pagamento)

27 ottobre 2018
ore 15
Portici e gallerie di Torino
ore 16.30
Vite notturne – The night of the shining grapes
ore 18
Il rosso va di moda, anche nel Canavese

28 ottobre 2018
ore 15
La storia del vermouth torinese: dalle origini ai nostri giorni
ore 16.30
I vini da dessert nella tradizione torinese
ore 18
Barbera e Nebbiolo con l'accento torinese


Commenti