I Voucher Vacanze del Piemonte, dormi 3 paghi una notte, fino alla primavera 2022

Dato il successo dell'iniziativa e tutte le volte che la Regione Piemonte l'ha prolungata, chissà che non sia un nuovo modello per il turismo, in attesa di un ritorno alla normalità, si spera per il 2022. Tornano i Voucher Vacanze della Regione Piemonte, grazie ai quali si dormono 3 notti e se ne paga solo una nelle strutture aderenti (alberghi, residence, B&B, agriturismi, affittacamere, ecc ecc) e si pagano i servizi turistici a metà prezzo. I voucher possono essere prenotati entro il 31 dicembre 2021 e utilizzati entro il 30 giugno 2022. Il loro funzionamento è semplice, ma cambia in base alle ATL sotto le quali si trova la località prescelta: se volete soggiornare nelle Langhe, dovete controllare quali sono i passi da seguire per prenotare i voucher nelle Langhe, idem se pensate alle dolci colline del Canavese, alle valli alpine del Cuneese, ai laghi del Piemonte settentrionale. Per identificare le ATL, c'è www.visitpiemonte.com , che ha l'elenco dei Consorzi

Torino sede delle finali ATP: i più grandi del tennis fino al 2025

E alla fine Torino ha vinto (battendo colossi come Londra, Tokyo, Singapore e Manchester): le finali dell'ATP traslocheranno da Londra al capoluogo piemontese, dove si svolgeranno dal 2021 al 2025. Le Finali sono gli antichi Master, in cui, a fine anno, si sfidavano i migliori otto tennisti del mondo, in base ai punteggi raccolti nei mesi precedenti, per decretare il migliore tra i maestri. È un torneo di fama planetaria, secondo solo ai quattro del Grande Slam (Open di Australia, Francia, Regno Unito, USA), per cui è evidente l'enorme promozione che rappresentano per Torino e per il suo turismo internazionale.


Le ATP Finals sono il grande evento che mancava a Torino, dopo le Olimpiadi del 2006, sono una grande occasione di visibilità internazionale che durerà per ben 5 anni: arriveranno qui Rafa Nadal, Roger Federer e i loro eredi, con tutta l'attenzione della stampa sportiva e dei fans di tutto il mondo. L'ATP ci crede, tanto che ha già annunciato il montepremi più alto che si sia mai visto, 14,5 milioni di dollari, a partire dalle prime finali ospitate in Italia. Che i prossimi due anni servano a prepararsi come Torino sa, con intelligenti programmi culturali e sportivi di contorno e con strutture adeguate. Magari anche con voli sufficienti dall'aeroporto di Caselle per e da tutta Europa. Abbiamo il tempo, usiamolo bene!


Commenti