Con Per Fumum, itinerari, incontri e workshop sulle fragranze

Non solo libri, a Torino, ma anche profumi, nel magico weekend che va dal 10 al 12 maggio 2019. Per Fumum, ideata dall'omonima Associazione Culturale, immerge per tre giorni nei profumi, con un tour olfattivo, conferenze e workshop.


L'intenso programma inizia il 10 maggio, con la Passeggiata olfattiva nelle profumerie storiche e nelle boutique del centro, in compagnia dei più importanti creatori di profumi, per scoprire segreti, anteprime e maestri di quest'arte antichissima. L'itinerario comprende Tina dal 1910 (via Sacchi 18), Maitre Parfumeur Torino (piazza Gran Madre ang. Via Monferrato), Calè - Fragranze d'autore (Galleria San Federico 66), Meo Fuscini parfum e Atelier Verdelilla (via Assietta 17), Laboratorio Olfattivo (via Giolitti 5), Niche - parfum et beautè (via Po 12), Xerjoff (via Cavour 1).

L'11 maggio al Teatro Vittoria (dalle ore 10.30) e il 12 maggio alla Nuvola Lavazza (dalle 12), si terranno gli incontri con nasi di fama internazionale, come Luca Maffei, figlio d'arte e amministratore delegato di Atelier Fragranze Milano; Antoine Lie, che ha creato profumi per le maison più importanti ed è collaboratore di Atelier Fragranze Milano; Mathilde Laurent, naso di Cartier, Jean-Claude Ellena, maestro di Hermès, Lucien Ferrero dell'Università di Forcalquier, una delle più importanti scuole di profumeria di Francia, Frédèrique Remy di Floral Concept, Ermanno Picco, storico della profumeria. Durante gli incontri con Ferrero e Picco si potrà mettere alla prova il proprio olfatto grazie ad alcune delle più famose fragranze originali conservate all'Osmothèque di Versailles. Picco proporrà un percorso olfattivo nella profumeria italiana del Novecento.

L'11 maggio alle ore 17.30 e il 12 maggio alle ore 15, a Palazzo Graneri della Roccia (via Bogino 9), si terranno i due workshop di Per Fumum: il primo con Lucien Ferrero, con cui si creerà una fragranza ispirandosi a una fotografia, il secondo con Luca Maffei, che insegnerà a ricreare una fragranza nota partendo dagli accordi, dal risultato, cioè, della combinazione delle materie prime utilizzate nel profumo originale.


Commenti