5 cose da fare a Torino quest'autunno

Guardatevi intorno: le strade di Torino si sono di nuovo riempite di auto e persone, i negozi hanno riaperto e l'estate sta davvero finendo. Tornati in città dalle vacanze (o rimasti a Torino per godersi un agosto caldissimo sì, ma anche dai ritmi più lenti), si può già pensare a cosa fare in queste prime settimane di ripresa di vita normale. Torino, che continua a non stare mai ferma, ha tante cose da proporre; eccone alcune, per questa stagione che è fine estate e inizio d'autunno:

Panorama di Torino

A cena (e pranzo) da Piano 35, il ristorante più alto d'Italia
Il 3 settembre 2019, riapre Piano35, il ristorante ai piani alti del grattacielo Intesa Sanpaolo, considerato il ristorante più alto d'Italia (a circa 150 metri d'altezza). Guidato dallo chef stellato Marco Sacco, 60 coperti per una vista mozzafiato sulla città, il ristorante è adesso strettamente collegato al Lounge bar, guidato a sua volta dalla bartender Cinzi Ferro, e ha ingresso indipendente. La proposta per il pranzo si articola in 4 box salati e uno dolce, da 25 euro; per cena, tre menù, da 90 a 120 euro, rendono omaggio alla cucina piemontese (In Piemonte), alla tradizione italiana (Giro d'Italia) e ai piatti più noti di Sacco (Piccolo Lago a Torino).

L'aperitivo sul tram
In attesa di Valentino e Valentina, le due imbarcazioni turistiche che navigavano lungo il Po, GTT potenzia i suoi aperitivi e le sue cene gourmet sui tram: Gustotram e Ristocolor si muovono per le strade del centro storico di Torino, per circa 50 minuti per l'aperitivo e circa un paio d'ore per la cena, mentre i passeggeri assaporano le delizie preparate con la collaborazione del Ristorante Celestino di Piobesi. Nel sito GTT, dove si acquistano i pacchetti, si può scegliere tra cene gourmet tematiche, cene con la guida turistica, che illustra la città che si muove dietro ai finestrini, aperitivi rustici. Un'esperienza da fare, da torinesi e da turisti!

Domenica sulla cupola di Superga (e ristorante)
Se non l'avete ancora fatto, approfittate delle prossime domeniche d'autunno e salite a Superga! Un pacchetto da 29 euro propone la salita al colle con la celebre Dentiera, la salita sulla cupola della Basilica, con una meravigliosa vista su Torino e sulla collina torinese, fino all'Astigiano, e un menù degustazione al Ristoro del Priore, ristorante della Basilica, con un appetizer di benvenuto, un monopiatto (primo, secondo e un contorno) e un tris di dolci a persona. Il pacchetto si prenota all'email servizituristici@gtt.to.it o al tel 011 5764733 oppure 011 5764750 entro il venerdì precedente alla domenica scelta.

Il Castello della Mandria all'imbrunire
Le giornate sono più corte, è vero, ma se ne può approfittare proprio per lasciarsi incantare dalla loro prima luce dorata. Per esempio, il 7 e 28 settembre e il 5 ottobre, alle ore 17 si parte dalla Reggia di Veneria Reale, a bordo di un trenino, per raggiungere il Castello della Mandria, immerso nello splendido parco omonimo, per visitare gli Appartamenti Reali, in cui vissero re Vittorio Emanuele II e la bela Rosin, la sua paziente compagna. Appartamenti eleganti e raffinati, che danno idea della vita reale del primo re d'Italia. L'intera visita costa 15 euro (7 euro per possessori Abbinamento Musei). Prenotazione obbligatoria al tel 011 4992333.

La magia della Sacra di San Michele
La vediamo da Torino, a chiudere la Valle di Susa, ma quanti sono mai saliti alla Sacra? Potete arrivarci, lasciando l'auto a casa, sia con una navetta, che parte dalla Stazione di Avigliana, sia con i tour di Somewhere, che specializzato in temi magici, propone un vero e proprio tour, La magia della Sacra di San Michele, con una guida che racconta storia e misteri dell'edificio millenario (8, 22 settembre e 6, 27 ottobre, ore 8.45, 38 euro, info qui), sia un servizio di navetta che nelle stesse date e alla stessa ora, da Porta Susa porta fino alla Sacra, per una visita libera (19 euro, tutte le info a questo link).


Commenti