I vincitori del Photo Contest La Venaria Reale 2021

La IV edizione del Photo Contest La Venaria Reale, che permette agli iscritti di muoversi nella Reggia e nel suo complesso (e quest'anno anche nell'adiacente Castello della Mandria) con poche limitazioni, per fotografare i suoi luoghi secondo la propria sensibilità e i propri gusti, è stata un successo. I 200 posti sono stati raggiunti in solo 39 secondi dall'apertura delle iscrizioni, per darvi un'idea di quanto la manifestazione sia ormai un punto fermo per gli appassionati e quanto fotografare la residenza sabauda sia un obiettivo ambito. Le foto vincitrici del 1° Premio del concorso (sin) e del 2°, firmte rispettivamente da Riccardo Bussano e Luca Prin Svoltasi tra giugno e luglio, la competizione ha adesso i suoi vincitori, che si sono aggiudicati premi per un valore totale di 2000 euro (e finalmente si parla di premi in denaro). La Giuria, composta da Guido Curto, Direttore Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, in qualità di esperto di museologia, Massimo

Palazzo Perrone apre le porte per Invito a Palazzo

Una data da segnare in agenda: il 5 ottobre 2019, apre Palazzo Perrone, storica sede della Cassa di Risparmio di Torino e oggi sede della Fondazione CRT. Nonostante la bella facciata che chiude l'asse di via Frola e piazzetta CLN su via XX settembre faccia pensare ad architetture ottocentesche ispirate a Palazzo Madama, l'edificio è stato costruito nel 1929 dalla Cassa di Risparmio di Torino, demolendo il precedente palazzo settecentesco, realizzato per Giochino Bonaventura Argentero e passato poi ai Perrone di San Martino, una delle più importanti famiglie aristocratiche canavesi. Nel XIX secolo, il Palazzo fu sede dell'Ambasciata di Francia presso il Regno di Sardegna, quindi, nel 1883, fu acquistato dalla Cassa di Risparmio di Torino, che ne fece la sua sede.

Palazzo Perrone Palazzo Perrone

Nel 1929, la totale ricostruzione, dovuta alla necessità di nuovi spazi della banca. Che però decise di salvaguardare marmi, affreschi e decorazioni preziose, riutilizzandoli nei nuovi ambienti. Palazzo Perrone presenta così un'idea aulica di grandi sale affrescate, in cui si mescolano Novecento e Ottocento: il progetto di ricostruzione fu infatti affidato a Giovanni Chevalley, che cercò di riprendere i volumi e lo stile dell'edificio demolito.

La visita permetterà di scoprire spazi solitamente chiusi al pubblico, le sale di rappresentanza, con il Salone d'Onore, gli affreschi salvati e riutilizzati, il monumentale scalone e la balconata che guarda agli sportelli.

L'apertura di Palazzo Perrone avverrà nell'ambito di Invito a Palazzo, giornata voluta dall'ABI per far conoscere le sedi delle banche, ed è gratuita. È necessaria la prenotazione, da effettuare entro le ore 12 del 4 ottobre 2019, all'email eventiculturali@unicredit.eu; sarà necessario indicare la fascia oraria di preferenza (10.00-12.00; 12.00-14.00; 14.00- 16.00; dopo le 16.00).


Commenti