Photocall, la mostra più glamour al Museo Nazionale del Cinema

La mostra più glamour della stagione è al Museo Nazionale del Cinema, si intitola Photocall. Attrici e attori del cinema italiano e rende omaggio non solo ai divi del nostro cinema, ma anche ai loro fotografi, senza i quali, bisogna dirlo, non esisterebbero divismo né popolarità. Fotografie scattate sui set cinematografici, rubate dai paparazzi, fatte sui tappeti rossi dei Festival di tutto il mondo, a incarnare il sogno che il cinema è sempre stato, sin dalla sua nascita. E ci si sente un po' protagonisti all'inizio di questa mostra, quando, sotto la cupola della Mole Antonelliana, c'è un piccolo red carpet pensato per i visitatori, con la gigantografia di alcuni fotografi torinesi che accolgono i visitatori tra flash: ci si muove, ci si gira e ci si sente una star! Poi inizia il percorso espositivo, lungo la sala elicoidale che percorre la cupola. In quattro sezioni, Attrici e attori contemporanei , Dive Pop e Italian Men , Icone della rinascita e Ritratto d'

Ryanair: vola a Torino, è molto di più delle piste da sci

Su Twitter, Ryanair ha pubblicato un video per invitare a scoprire Torino, perché "ha da offrire molto di più, oltre alle famose piste sciistiche". Si ripassano tutte le ragioni per cui la città merita un weekend: non solo la vista spettacolare dal Monte dei Cappuccini, con le Alpi sul fondo e la Mole Antonelliana in primo piano. Ma anche l'arte, la cultura, la gastronomia, lo stile di vita fatto di caffetterie e locali, di cioccolato, bicerin e drinks.

Ryanair su Torino

Da non perdere il Museo Egizio e la Reggia di Venaria, illustrati dalle scenografiche Galleria dei Faraoni e Galleria Grande; non manca la citazione dei Musei Reali e della Cappella della Sindone, riaperta un anno fa, dopo i restauri seguiti al devastante incendio del 1997. E poi lo spazio è per lo stile di vita torinese, da un albergo glamour e raffinato come il Turin Palace Hotel al Ristorante Tre Galline, per provare la cucina locale con un tocco di contemporaneità, si passa al Bicerin, per conoscere la più tipica bevanda torinese, e si continua da Affini, per assaggiare le ultime invenzioni a base di vermouth. Una Torino contemporanea, che fa tesoro della propria bellezza e della cultura che conserva e che reinterpreta lo stile di vita di cui è ambasciatrice, reinventandolo continuamente.

Tutto bello, se non fosse che i voli di Ryanair su Torino sono decisamente diminuiti; Italia meridionale a parte, con voli da Bari, Brindisi, Catania, Palermo, ormai vola solo da Londra, Charleroi, Dublino, Barcellona, a parte i voli stagionali per le Baleari e le diverse mete delle vacanze. Bello promuovere Torino, bello il video, poco simpatico, il tweet "volate direttamente a Torino, o prendete facilmente il treno da Milano". Ma mettere più voli, Ryanair, anche in vista delle Finali ATP, che Torino ospiterà dal 2021?



Commenti