Torino, tra le 8 città di Hola da visitare nel 2020

Non solo le classiche capitali da weekend, ma anche altre città da scoprire, per superare luoghi comuni e ampliare orizzonti. È l'idea web di Hola, magazine spagnolo tra i più letti del Paese, per il nuovo anno che inizia: tra le otto città selezionate per uscire dagli schemi, c'è anche Torino, insieme a località insolite, eppure meritevoli di ogni attenzione (alcune sono nella mia wish list 2020), come Amburgo, Goteborg, Lussemburgo, Liverpool, Nantes, Vilnius e Belfast.

Torino Hola

Perché c'è Torino tra le magnifiche otto? Perché è stata recentemente indicata come la seconda miglior città in cui andare per fare shopping (via Roma, piazza San Carlo e via Garibaldi sono le imperdibili). E, dopo una giornata di acquisti, sottolinea il settimanale spagnolo, niente di meglio che perdersi tra i Musei cittadini: Palazzo Reale, Museo Egizio, Palazzo Carignano, la Mole Antonelliana con le sue viste e il Museo del Cinema, il Duomo e la chiesa dei Cappuccini, "posto dal quale godersi una delle migliori viste sulla città".

Informazione utile a chi di dovere, si tratti dell'Aeroporto di Torino o chiunque si occupi della promozione turistica e delle sue necessarie politiche: tra le otto città indicate da Hola, Torino è quella più cara da raggiungere, 99 euro il biglietto di Iberia da Madrid (no, ma continuiamo a non avere una base low cost a Caselle, mi raccomando!), più cara persino di Amburgo o Vilnius, ben più lontane; ed è anche l'unica città, con Nantes (che non è la 4° città di Francia...), per la quale alla voce "come raggiungerla" non si cita una compagnia low cost.


Commenti