Le cupole della chiesa di San Lorenzo e della Moschea di Córdoba, misteri di archi e luce

La chiesa di San Lorenzo custodisce una delle cupole più belle di Torino, la più bella, si potrebbe definire, insieme alla "sorella", la cupola della Cappella della Sindone, non a caso dello stesso architetto, Guarino Guarini. Di lei si sa tutto o quasi da un punto di vista statico, sono meno chiare le influenze culturali, che ispirarono il frate teatino: cosa gli ispirò l'idea di una cupola formata da otto archi intersecantisi, a formare una stella a otto punte e un ottagono su cui impostare la lanterna? Le influenze culturali sono una delle parti più interessanti dell'architettura, che non si limita a metterci un tetto sulla testa, ma è prodotto di idee, tradizioni, contaminazioni e racconta anche il modo di vivere e di pensare, i valori di una società.  La cupola della chiesa di San Lorenzo a Torino (sin), la cupola sul mihrab delal Mezquita di  Córdoba (des) entrambe le foto, da Wikipedia Una delle ispirazioni più chiare di San Lorenzo è la cupola della maqsura

Festa di San Giovanni: eventi, caccia al tesoro e videomapping sulla Mole

Un San Giovanni senza fuochi artificiali e senza droni, il primo post pandemia, con cui Torino cerca di far riprendere la città a residenti e turisti. Chiara Appendino saluta i suoi cinque anni da sindaca di Torino con una festa patronale diversa dal solito, che cerca di coinvolgere i diversi quartieri e la cui organizzazione è stata affidata a Iren. Dal 19 al 24 giugno 2021, tanti eventi e, come filo conduttore, la Caccia al Tesoro di San Giovanni, che durerà sei giorni e che metterà alla prova le conoscenze sulla festa: inquadrando i QR Code posizionati su 16 Info Point per la città, si potrà partecipare all'estrazione di premi come i biglietti per il Todays Festival, Abbonamenti Musei Torino, Abbonamenti Cinema 14 e, premio massimo per chi avrà risposto correttamente a tutte le domande, i biglietti per le Nitto ATP Finals, che a novembre porteranno a Torino i migliori tennisti del mondo.

Festa di San Giovanni 2021

Poi tante iniziative culturali, intrattenimento, musica, sport, in piena sicurezza. Il 23 giugno, alle ore 22, l'accensione del Farò, in Piazza Palazzo di Città 1, alla presenza delle Autorità, della Famija Turineisa, del Gruppo Storico Pietro Micca e della Banda del Corpo di Polizia Municipale; sarà trasmessa in streaming. Poi, il 24 giugno, la Festa di San Giovanni si aprirà con la Messa in Duomo e la distribuzione dei pani della carità. I Musei cittadini saranno in larga parte aperti eccezionalmente fino alle ore 21, gratuitamente o a prezzo simbolico. Per tutta la giornata, Portici di Carta, di cui ci sarà un'anteprima il 22 e 23 giugno, riporterà i libri nel cuore della città, con 60 librerie torinesi e 68 editori piemontesi e con un programma culturale di incontri, presentazioni, passeggiate letterarie, laboratori per i più piccoli, letture (in piazza San Carlo ci sarà il Bibliobus, la biblioteca itinerante cittadina). Tra i tanti appuntamenti, l'edizione straordinaria del mercato periodico tematico Il libro ritrovato, tornei di beach volley, calcetto e pallavolo, lezioni di canoa e canottaggio, regate, palio in canoa, fiaccolata, concerti, spettacoli, proiezione di film e recite teatrali.

Da non perdere, il videomapping sulla Mole Antonellliana (eccezionalmente aperta, con il Museo del Cinema, fino alle ore 21). Dalla notte di San Giovanni, fino al 25 luglio, le quattro pareti della Mole ospiteranno dalle ore 22.30 alle 00.30 uno spettacolo di spezzoni di film, come già l'anno scorso. "Lo spettacolo si articolerà in tre sezioni" anticipa il comunicato stampa "Masters in cui il regista David Cronenberg presenterà Red Cars sul tema 'cinema e auto', il tutto rivisitato dal genio creativo di Donato Sansone; Show con il progetto transmediale Revenge Room, prodotto da One More Pictures e Rai Cinema, presentato lo scorso anno alla Mostra del Cinema di Venezia in formato lineare, nelle sale VR della Mole come esperienza di realtà virtuale e adesso in forma di Videomapping sviluppato da Direct Brain; Exhibition, con lo spettacolo Torino's Dreaming Photocall, ideato e diretto da Luca Tommassini realizzato in occasione della mostra Photocall. Attori e attrici del cinema italiano, che dal 20 luglio sarà ospitata al Museo Nazionale del Cinema. Solo per la serata del 24 giugno, Luca Tommassini arricchirà le proiezioni con uno spettacolo acrobatico di danza verticale in cui 8 ballerini-acrobati danzeranno su musiche e coreografie originali con le più note scene di ballo del cinema italiano". Le colonne sonore originali degli spettacoli potranno essere ascoltate con l'app MNC XR, realizzata da Synesthesia e dal Politecnico di Torino.

Sul sito sangiovanni2021.it, le pagine Facebook e YouTube della Città di Torino si potranno seguire i diversi eventi programmati.


Commenti