Le nuove infrastrutture di Torino, con il PNRR: treni, metropolitana, tram

La Stampa ha pubblicato ieri un articolo molto interessante sulle infrastrutture che i finanziamenti del PNRR potrebbero portare a Torino. Dalla linea 2 della metropolitana al Servizio Ferroviario Metropolitano, ai trasporti pubblici di superficie, Torino potrebbe fare davvero un bel salto avanti, proponendo a cittadini e turisti una rete di collegamenti di livello finalmente europeo e contemporaneo. Il dossier presentato dalla Città al Governo prevede non solo la realizzazione della linea 2 della Metropolitana, da Rebaudengo a Orbassano, passando, attraverso il trincerone di via Gottardo, per Vanchiglia, centro storico e Politecnico, ma anche, scrive Maurizio Tropeano, "l'ammodernamento della rete su cui viaggiano i treni del servizio ferroviario metropolitano". In particolare, verranno realizzate le fermate San Paolo, Ferriera Buttigliera, S. Luigi Orbassano e Grugliasco Le Gru e verranno completate le stazioni Dora, sotterranea, e Zappata (per queste ultime due, Trope

Il Terrazzo, nuova area lounge di Porta Nuova, aperta anche ai torinesi

La stazione di Porta Nuova si è arricchita di un nuovo spazio, Il Terrazzo, un'ampia area lounge, al primo piano, affacciata sul grande atrio d'ingresso e sulle corti, fino all'ingresso ai binari. È un'area luminosa, su cui si aprono numerosi locali, da Rosso Pomodoro a McDonald's da Old Wild West a Kono Creperia, fino all'Harry's Bar, per la prima volta a Torino (sue le vetrate davanti all'atrio d'ingresso). Belle anche le poltroncine e i divani di legno, che permettono di seguire i pannelli con gli orari dei treni in arrivo e in partenza e di godersi l'atmosfera. La cosa che colpisce favorevolmente è che Il Terrazzo è sì uno spazio che si rivolge ai viaggiatori in attesa del treno, ma è anche concepito come un punto di ritrovo per i torinesi: non solo i locali in cui incontrarsi per mangiare insieme, ma anche la possibilità di lavorare al computer, le poltroncine per fermarsi a chiacchierare, tutto è un invito a usare il nuovo spazio di Porta Nuova per darsi appuntamento.

Il Terrazzo Porta Nuova Il Terrazzo Porta Nuova

Il progetto è dello Studio Retail Design di Paolo Lucchetta e porta con sé i principi della biosostenibilità. I curiosi lampadari sono a basso consumo, il pavimento è in larga parte in bamboo, il sistema di condizionamento si basa su efficienza e risparmio energetico. "Per contenere la dispersione energetica e mantenere un ideale microclima nello spazio, sono state realizzate due grandi vetrate lato binari di oltre 23o metri quadrati" spiega Lucchetta "Per il confort dei visitatori e viaggiatori una serie di comode sedute, realizzate in legno e dal design innovativo e ampi tavoli per il coworking e la socialità, oltre ad aree di ricarica device, Bancomat e toilette".

Il Terrazzo Porta Nuova Il Terrazzo Porta Nuova

Per salire al Terrazzo ci sono 7 punti di accesso, distribuiti tra atrio e fronte binari; sono rampe di scale a volte poste in modo simmetrico, con un tocco monumentale che sembra citare un po' il barocco; ci sono anche scale mobili e una scala a chiocciola, che si avvolge intorno all'ascensore. Sul tetto, del Terrazzo c'è anche un'installazione artistica, un regalo alla città e ai viaggiatori curato da Paratissima: la Cosmogonia del nuovo mondo, che, spiegano da Paratissima, "vuole portare tra le persone le tematiche fondamentali del nostro tempo contemporaneo, utilizzando l'arte come volano e linguaggio empatico. Al centro l'ambiente, intreccio inscindibile tra naturale e sociale espresso dal concetto di biosfera: il grande tema globale, urgente, che riguarda tutti, ogni ambito, ogni individuo. Serve un modello di sviluppo comunitario e partecipativo sostenibile, un patto di convivenza che metta al centro i concetti di ecologia e solidarietà". L'installazione è formata da una serie di bolle, che rappresentano un sistema di pianeti, ciascuna delle quali affidata a un artista, per approfondire uno dei temi che gli stanno a cuore. La mia bolla preferita, sul lato di Rosso Pomodoro, racchiude tanti vegetali e ci racconta quanto sia importante curare il mondo che ci circonda.

Il Terrazzo Porta Nuova Il Terrazzo Porta Nuova

Il progetto di questa Porta Nuova aperta alla città e fascinoso e intelligente, fa sentire la mancanza di un analogo lavoro su Porta Susa, stazione bella e contemporanea, ma ancora priva di negozi, punti di ritrovo e apertura alla città. Speruma, come si dice a Torino.


Commenti