Tre visite al cantiere di restauro della Fontana del Nettuno di Villa della Regina

L'ingresso a Villa della Regina, la residenza sabauda più panoramica di Torino, avviene attraverso un lungo viale, in salita, chiuso dal grandioso Grand Rondeau, al cui centro c'è la Fontana del Nettuno. È affiancata da due monumentali scalinate laterali simmetriche, disposte a tenaglia, mentre lo sguardo è già attirato dalla villa, finalmente a due passi. Le simmetrie scenografiche, l'asse visuale, la meraviglia sono tutti elementi del barocco torinese che trovano espressione in questa residenza. Saranno ancora più leggibili dopo il restauro delle sculture della fontana, che parte in questi giorni e che avviene grazue al lavoro degli studenti del primo anno del settore di specializzazione in Materiali lapidei e derivati; Superfici decorate dell'architettura del Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università degli Studi di Torino, in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale&q

Le Officine S, una lunga galleria commerciale tra food, servizi e divertimenti

Da poco prima di Natale la galleria dell'ex SNOS è diventata Officine S e propone nuovi negozi e punti vendita, dalla ristorazione all'abbigliamento, dalla grande distribuzione al divertimento, con diverse prime volte ed esclusive nel Nord Ovest. Davanti al Parco Dora, in corso Mortara, nell'edificio che fu della gloriosa SNOS, dove venivano fabbricati vagoni e locomotive, è una delle gallerie commerciali più lunghe d'Europa, ben 300 metri. La novità di questo nuovo progetto è l'apertura della galleria verso l'esterno.

Officine S Officine S

Sul lato occidentale dell'edificio ex SNOS, è stato realizzato un lungo dehor, con profonde fioriere, strutture metalliche per i pergolati e panchine per la sosta. Persino in queste giornate d'inverno in cui è ancora spoglio, fa venire voglia di fermarsi e godersi il sole insolitamente tiepido di gennaio, chissà cosa non sarà in primavera, quando, come è facilmente immaginabile, i nuovi locali, Doppio Malto, Caffè Costadoro e M**Bun, sistemeranno tavolini all'aperto, all'ombra delle piante. E, davanti al lungo dehor, sull'altro lato della strada, c'è il Parco Dora, con tutti gli scambi possibili (compro uno spuntino/merenda alle Officine S e vado a mangiarmelo su una panchina del parco, sono in bici al parco e vado alle Officine S a prendermi una bibita).

Officine S Officine S

La galleria commerciale punta soprattutto sul food, oltre ai già citati M*Bun, la cui apertura è prevista nelle prossime settimane, Costadoro e Doppio Malto (il suo interior design, che ricostruisce una classica birreria, con tanto di biliardo, ha rivoluzionato la parte centrale dell'ex SNOS), ci sono anche Demir, specializzato in piatti turchi rivisti con ingredienti italiani, e I love Poke, che segue la nuova passione torinese per questa formula importata dalle Hawaii e rivista dalla cucina italiana. Ma non c'è solo il food.

Officine S Officine S

Già molto frequentato anche Miniso, il primo gadget store del Nord Italia di ispirazione giapponese; vi si trova un po' di tutto, dai cosmetici agli articoli da regalo, dagli occhiali da sole alle proposte per la casa, comprese le attrezzature per la ginnastica e lo yoga, il tutto a prezzi concorrenziali. È uno dei posti più amati della galleria insieme a MA Bookstore, che ha aperto nei giorni dell'Epifania poco distante. È una libreria promettente e accogliente sin dall'ingresso, con il grande tavolo rotondo colmo di libri e sormontato da una pianta; la commistione tra trasparenze, luce, piante e pareti di libri la rende un luogo davvero piacevole da frequentare. Offre anche un piccolo spazio per lo smart-working, con diverse poltroncine sistemate vicino alla luminosa vetrata verso l'esterno. Presto ci sarà anche un programma culturale, con incontri con autori e artisti; che in una lunga galleria commerciale sia stata prevista anche la Cultura, fa bene alle Officine S e al quartiere: si sentiva la mancanza di un posto d'incontro e confronto.

Officine S Officine S

Nelle prossime settimane dovrebbe aprire anche uno degli spazi più attesi, Zero Gravity, quasi di fronte a M**Bun: i grandi pannelli che nascondono i lavori in corso mostrano tappeti elastici, scivoli gonfiabili, attività sportive e praticamente acrobatiche, che divertiranno i giovanissimi. Tutt'intorno, anche una parafarmacia, un negozio per le cover dei cellulari (già provato, commesso gentilissimo e molto disponibile) e presto, nei pressi del Gigante, Pale Blu, la cui attività spazia dalla riparazione dei computer alla vendita di gadget e alla grafica. C'è una piacevole mescola di utile e dilettevole, di locali in grado di richiamare clienti da altri quartieri della città e di servizi che mancavano in Spina 3. Le premesse ci sono tutte, per la nuova vita dell'ex SNOS diventato Officine S.


Commenti