A pranzo da Piada Tosta, ambiente dinamico, insalate leggere e saporite

Una giornata calda di fine maggio e un pranzo con la sorella, da fare al volo. Siamo nella zona di riferimento della sorella e quindi è lei che guida e decide dove andare a mangiare, finiamo così da Piada Tosta, che mi piace e mi convince sin dal ciao. In via Sant'Antonio da Padova 14/b, il locale è piccolo, ma accattivante, propone lunghi tavoli con sgabelli, tavolini da 4 e anche da 2; tutto parla di green e di riciclo. La decorazione, così come i contenitori delle bottigliette dei condimenti, per esempio, sono realizzati con i tubi di cartone che contenevano i lucidi dei progetti, arrivati dalla precedente vita del proprietario, un ingegnere che ha deciso di voltare pagina; in alto, una bicicletta appesa al soffitto, fa pensare a uno stile di vita sostenibile; le tasche posteriori dei jeans sono diventate tanti quadri che coprono allegramente una parete. L'ambiente introduce alla filosofia dei piatti, con ingredienti stagionali, ben abbinati e di qualità. Nella stagione f

L'intenso programma della Torino Wine Week e del Salone del Vino

Dopo Pasqua, e in attesa dei Ponti di primavera, arriva la Torino Wine Week, che mette al centro dell'attenzione le eccellenze del vino piemontese. Da oggi al 25 aprile 2022, nel Museo del Risorgimento di Palazzo Carignano, 70 produttori piemontesi e italiani, presenteranno i loro vini; presenti anche alcune cantine internazionali, provenienti da Cile, Georgia, Sud Africa, Libano, Nuova Zelanda, Austria, Portogallo, Repubblica Ceca.


Oltre alle degustazioni e presentazioni al Palazzo, anche i menù di ristoranti, enoteche, osterie e trattorie, che avranno il vino come protagonista; "fil rouge della settimana diffusa è infatti l'incontro fra i ristoratori della città di Torino, con le nuove proposte vitivinicole del territorio" spiega il comunicato stampa. Il 19 (oggi) e il 20 aprile " enoteche e vinerie aprono le loro porte a degustazioni ad hoc con approfondimenti e momenti di condivisione. Tra le enoteche, i wine bar che proporranno anche degustazioni sono Lumeria, Retrobottega, Porto Ribeca, Barbiturici, Botz, Lanificio San Salvatore, Barotto, Gesty, Mercato Centrale e molti altri. Giovedì 21 e venerdì 22 aprile, ristoratori e produttori creano insieme le proposte nuove e gli abbinamenti speciali - legati sia ai singoli piatti che a menù ad hoc - per valorizzare i prodotti e le etichette presenti al Salone del Vino. Tra i ristoranti che hanno aderito alla manifestazione proponendo cene e/o degustazioni troviamo: Ristorante del Cambio, La Limonaia, Oinos, Al Gufo Bianco, Osteria Rabezzana, Scalo+, Distilleria Quaglia, Trattoria Amicizia, Eataly Lingotto e molti altri" (il calendario aggiornato di eventi e luoghi è sempre su www.torinowineweek.it). La chiusura della Torino Wine Week, sarà una cena speciale, nell'Enoteca di Eataly, il 25 aprile, "con ospiti tre produttori 'eroici' che racconteranno e faranno degustare i loro vini, in abbinamento alle tapas dell’Executive Chef Patrik Lisa".

E non solo. Nel weekend del 23-24 aprile, nel Museo del Risorgimento si terrà il Salone del Vino, che offrirà degustazioni, incontri e conferenze. Diverse le formule d'ingresso, pensate per le diverse esigenze: 10 euro per 2 token degustazione, 15 euro per 8 token, 30 euro per 20 token + Wine Pass.


Commenti